in

Vitalik Buterin ha venduto i suoi Ether per fiat, non per Bitcoin

Vitalik Buterin, il creatore di Ethereum (ETH), ha ammesso di aver donato e venduto i suoi fondi Ether in cambio di fiat quando il prezzo dell’asset si trovava a 700$. Pur non avendo specificato questo aspetto, sembra improbabile che abbia venduto il suo intero investimento in ETH, anche se non è nota la quantità di ETH attualmente in suo possesso. Buterin ha inoltre precisato di non aver comprato Bitcoin (BTC) da prima del 2017.

Fonte: Twitter.

Io ho venduto ETH a ~700$, o a circa metà del massimo storico (in realtà, ho sia venduto che donato). La Ethereum Foundation ha venduto a ~1.200$, e da allora quei soldi sono stati utilizzati per pagare gli sviluppatori e per sovvenzioni.”

Buterin ha inoltre menzionato che, dietro suo consiglio, la Ethereum Foundation ha venduto fondi a 1.200$, in prossimità del massimo storico raggiunto dall’asset. Durante un vecchio podcast con Eric Weinstein, ha specificato che la Foundation ha liquidato 70.000 ETH a questo prezzo.

Il prezzo di Ether

Il prezzo di Ether. Fonte: Glassnode.

Anche se la correlazione non è chiara, è possibile che la liquidazione di fondi da parte della Foundation abbia accelerato il crollo di Ether nel 2017.

Nelle ultime settimane, il co-fondatore di Ethereum è stato criticato da alcuni membri della comunità blockchain. Adam Back, creatore di Hashcash e massimalista di Bitcoin, ha persino definito Ethereum uno schema Ponzi.



Source link

bull market di Bitcoin ‘confermato’, l’RSI replica l’halving del 2016

solo ‘qualcosa di inaspettato’ può fermare la bull run di Bitcoin