in

Una nuova EIP mira a placare le tensioni tra miner e sviluppatori di Ethereum

È emersa una nuova Ethereum Improvement Proposal, o EIP, mentre i miner protestano per le modifiche previste al mercato delle commissioni sul network. Anche se alcuni vedono la proposta come un modo per alleviare le tensioni tra i miner e gli sviluppatori di Ethereum, sembra che la EIP non abbia ricevuto molto sostegno dalla comunità.

Nelle ultime settimane, sono aumentate le tensioni relative a EIP-1559, un aggiornamento previsto per luglio che dovrebbe regolare il volatile mercato delle commissioni su Ethereum, influenzando in modo significativo le entrate dei miner.

La nuova proposta, EIP-3368, invita ad aumentare il block reward a 3 ETH e ridurlo a 1 ETH nell’arco di due anni in seguito all’implementazione di EIP-1559, così da alleviare l’impatto sui miner della transizione di Ethereum verso la Proof-of-Stake.

Il 13 marzo, lo sviluppatore di Ethereum Tim Beiko ha condiviso EIP-3368 su Twitter, incoraggiando la comunità a discutere la proposta. Anche se Beiko ha sottolineato che EIP-3368 “non è ancora stata accettata” o “programmata per un fork,” lo sviluppatore ha descritto il piano come “la cosa più concreta emersa nelle ultime settimane dalle conversazioni con i miner a proposito di EIP-1559.

“Interrompo la mia pausa da Twitter per condividere questo: la ‘controproposta’ dei miner a EIP-1559 è EIP-3368, che aumenterebbe il block reward a 3 ETH riducendolo a 1 ETH nell’arco di ~2 anni. @BitsBeTrippin dovrebbe presentarla al prossimo AllCoreDevs.”

Anche se molte mining pool si oppongono da tempo a EIP-1559, l’annuncio secondo cui l’implementazione dell’aggiornamento è stata programmata per luglio ha spinto diversi grandi miner a minacciare una “dimostrazione di forza” in cui le entità anti-1559 trasferirebbero la loro hash power a una singola pool per 51 ore.

Red Panda Mining, un influencer e crypto miner che ha spinto per una ribellione dei miner, ha tuttavia affermato di appoggiare EIP-3368: ha annunciato che, se venisse implementata, “non parteciperà alla dimostrazione di forza.

“Siamo stati ascoltati. È stata proposta la EIP-3368, che porterebbe le ricompense a 3 ETH riducendole di 0,25 ogni trimestre fino a 1 ETH nell’arco di 2 anni. Non parteciperò alla dimostrazione di forza di @etherchain_org il 1° aprile, e consiglio a tutti di fare lo stesso (a meno che non foste già su ethermine).”

Anche se i commenti di Red Panda e Beiko suggeriscono che miner e sviluppatori di Ethereum stanno preparando una qualche sorta di compromesso, le discussioni in merito a EIP-3368 sul forum Ethereum Magicians suggeriscono che la comunità è ancora molto divisa.

L’utente “Green” descrive la proposta come “un sussidio dagli utenti ai miner per ritardare un cambiamento imminente,” aggiungendo:

“Le decisioni commerciali individuali dei miner non riguardano gli utenti di Ethereum. Se non condividi i profitti, non puoi condividere le perdite.”

Altri utenti del forum hanno evidenziato gli sforzi da parte dei core developer di Ethereum per accelerare la fusione della blockchain con Eth2, commentando che EIP-3368 serve solo a posticipare l’inevitabile. “DCInvestor” ha spiegato:

“Ulteriori adeguamenti di questo genere non fanno altro che rimandare l’inevitabile mentre ci muoviamo rapidamente verso una fusione tra Eth1 ed Eth2, in seguito alla quale le ricompense di mining PoW saranno pari a zero. […]

A mio avviso, dovremmo evitare misure che incoraggiano ulteriori investimenti in hardware per il mining considerando questa realtà.”

Sembra che anche nella comunità dei miner ci sia resistenza a EIP-3368, come suggeriscono le numerose risposte a Red Panda su Twitter, indicando che molti rimangono decisi a procedere con la dimostrazione di forza.



Source link

CONSOB Suspends Two Crypto Firms In Italy, Alleged to be Fraudulent

La storia di Wired e dei Bitcoin persi per sempre