in

Una catena statunitense di hotel di lusso ha iniziato ad accettare pagamenti in Bitcoin

Kessler Collection, marchio americano di hotel di lusso, ha iniziato ad accettare Bitcoin (BTC) e altre criptovalute come opzione di pagamento.

Secondo un comunicato stampa emesso martedì, la catena di hotel ha collaborato con il servizio di pagamenti crypto BitPay per iniziare ad accettare Bitcoin. Altre criptovalute adottate includono Ether (ETH), Dogecoin (DOGE) e quattro stablecoin: USD Coin (USDC), Paxos Standard (PAX), Binance USD (BUSD) e Gemini Dollar (GUSD).

Kessler Collection è ora divenuto l’ennesimo marchio di lusso a collaborare con BitPay per abilitare i pagamenti crypto per i propri prodotti e servizi.

Per Fravy Collazo, Chief Financial Officer della società, l’adozione di pagamenti in criptovaluta aiuterà anche a ridurre i problemi legati alle diverse valute per gli ospiti internazionali. In merito a tale decisione, il CEO dell’azienda Richard Kessler ha commentato:

“È uno dei concetti più innovativi nel settore dell’ospitalità in questo momento. Credo che le criptovalute guadagneranno sempre più l’accettazione delle persone: la collaborazione con BitPay ci consente di offrire più scelte nel processo di pagamento.”

In effetti, dalle compagnie aeree alle agenzie di viaggio, diverse aziende operanti nel settore del turismo e dell’ospitalità hanno adottato pagamenti in criptovalute.

L’insorgenza del coronavirus e il suo impatto sui viaggi globali hanno probabilmente accelerato l’andamento verso canali di pagamento in valuta virtuale, tra la digitalizzazione emergente del settore e la prioritizzazione dei protocolli contactless.

Nel suo rapporto di febbraio 2020, l’agenzia di viaggi crypto-friendly Travala ha rivelato che il 68% di tutte le prenotazioni di quel mese erano state effettuate con valute virtuali. Inoltre, febbraio 2020 fu il mese migliore di sempre per l’azienda in termini di ricavi.

Oltre ai pagamenti crypto, le compagnie aeree stanno anche esaminando l’uso della tecnologia blockchain per contrastare diffusione del COVID-19. A febbraio, Air France ha annunciato che avrebbe testato un sistema basato su blockchain per verificare i risultati dei test sul COVID-19 per i passeggeri.

Source link

il colosso WisdomTree fa una nuova richiesta

The Nemesis: tutto quello che c’è da sapere sugli NFT