in

Un parametro di BTC ha raggiunto la zona ‘belief’ per la prima volta in 15 mesi

Bitcoin (BTC) potrebbe trovarsi nella fase iniziale di un nuovo grande ciclo rialzista, come suggerito il 27 ottobre da un fondamentale parametro on-chain. La prima criptovaluta è entrata nella “zona belief,” che storicamente ha segnato l’inizio di rialzi esplosivi.

Secondo Glassnode, l’ultima volta che il Net Unrealized Profit/Loss (NUPL) ha raggiunto la zona belief è stata a giugno 2019. Nel mese seguente, Bitcoin ha assistito a un aumento da circa 7.500$ a 13.868$, per oltre l’80%.

Il NUPL di Bitcoin tracciato sul grafico storico giornaliero
Il NUPL di Bitcoin tracciato sul grafico storico giornaliero. Fonte: Glassnode

Cos’è il NUPL e perché indica l’inizio di una bull run in Bitcoin?

Il parametro NUPL misura essenzialmente quanti possessori di Bitcoin sono in profitto o in perdita. Se il parametro aumenta, significa che più investitori sono in positivo da quando hanno acquistato BTC.

I ricercatori di Glassnode calcolano il NUPL valutando il prezzo di Bitcoin quando arriva su un nuovo indirizzo.

Dato che un nuovo compratore deve conservare BTC in un indirizzo mai usato prima, gli indirizzi di nuova creazione significano solitamente BTC appena acquistati. I ricercatori hanno spiegato:

“Il numero di UTXO in profitto/perdita viene calcolato in modo lineare: contiamo semplicemente tutte le UTXO esistenti il cui prezzo al momento della creazione era inferiore o superiore al prezzo attuale, rispettivamente.”

Al momento, oltre il 50% del market cap di Bitcoin è rappresentato da profitti non realizzati. Ciò significa che la stragrande maggioranza di possessori e investitori in BTC sono in attivo.

Nonostante la possibile interpretazione negativa del parametro, secondo cui gli investitori potrebbero iniziare a vendere, storicamente il NUPL dovrebbe raggiungere un livello molto più alto per segnalare un massimo. Glassnode ha commentato:

“Sentiment degli investitori in Bitcoin: il Net Unrealized Profit/Loss (NUPL) si trova nella zona ‘Belief’ da una settimana. Attualmente, oltre il 50% del market cap di BTC è costituito da profitti non realizzati, un livello che non si vedeva da agosto 2019.”

Nel corso del 2017, Bitcoin è rimasto nella zona belief per un periodo prolungato, rispetto al rialzo del 2019. È possibile che una fase di accumulo similmente estesa emerga nel 2021 a causa del ciclo post-halving.

Spesso gli analisti attribuiscono la bull run del 2017 al ciclo post-halving. A luglio 2016, Bitcoin ha assistito al suo secondo halving del block reward. Questo evento dimezza il programma di emissione di nuovi BTC, influisce direttamente sulla sua offerta. A un anno di distanza dall’halving, BTC ha iniziato la sua crescita parabolica.

L’halving più recente è avvenuto a maggio 2020. Se dovesse formarsi un simile pattern, BTC potrebbe continuare ad aumentare per tutto il 2020 e fino alla seconda metà del 2021.

La psicologia di un ciclo di mercato e la zona belief
La psicologia di un ciclo di mercato e la zona belief. Fonte: TradingView.com

Cosa prevedono gli analisti per il trend a breve termine di BTC

Nel breve termine, analisti e trader si aspettano che il prezzo di Bitcoin assista a un pullback verso una sana fase di consolidamento.

I ricercatori di Santiment hanno affermato che i parametri on-chain e social media stanno mostrando segni preoccupanti, forse perché BTC sta iniziando a surriscaldarsi:

“Questo weekend abbiamo analizzato la sostenibilità di $BTC sopra i 13.000$. Al momento, i nostri parametri on-chain e social presentano più segnali preoccupanti che incoraggianti.”

A differenza della bull run del 2017, l’attuale rialzo di BTC è stato più sostenibile. Ha stabilito un grande numero di importanti livelli di supporto e resistenza, riducendo le probabilità di un’enorme correzione.



Source link

PlanetWatch, su Algorand l’aria di Milano e Taranto

Jack Ma di Alibaba loda la natura rivoluzionaria delle valute digitali