in

Un noto hedge fund prevede Bitcoin a 115.000$ entro agosto

Secondo i dati della nota società d’investimento Pantera Capital, gli attuali movimenti di Bitcoin (BTC) stanno seguendo da vicino le previsioni del modello Stock-to-Flow: gli analisti della società ritengono che BTC raggiungerà i 115.212$ entro il 1° agosto.  

Il rally parabolico di Bitcoin ha portato il prezzo a livelli più alti in anticipo rispetto alla proiezione del modello: peraltro, la correzione del 28% di questa settimana ha fatto temporaneamente tremare tutto il mercato, ma le correzioni brusche e i brevi periodi di consolidamento sono caratteristici dei bull market.

Proiezione dell’halving secondo lo Stock-to-Flow. Fonte: Pantera Capital

Il modello Stock-to-Flow valuta gli effetti sul prezzo degli halving di Bitcoin, evento per cui ogni quattro anni si dimezza la quantità di BTC coniati in ogni blocco.  

Secondo il modello, l’impatto sul prezzo della diminuzione dell’offerta di BTC viene percepito circa 6 mesi dopo ogni halving. L’ultimo halving è accaduto l’11 maggio 2020 ed il suo prezzo era di circa 8.000$; sei mesi dopo BTC era scambiato a oltre 15.000$ ed era sul punto di avviare una crescita esplosiva verso un nuovo massimo storico. 

Prezzo di Bitcoin dopo gli halving. Fonte: Halving Tracker

Il grafico qui sopra mostra l’andamento del prezzo Bitcoin nei giorni successivi ad ogni halving. Anche negli ultimi due casi si è esplicitato uno schema simile, solo con un intervallo di tempo diverso. L’attuale performance di BTC sembra essere simile a quella dei cicli di mercato 2012 e 2016: se così fosse, il prezzo di BTC potrebbe potenzialmente arrivare tra i 300.000 e i 400.000 dollari a 450 giorni dall’ultimo halving, all’incirca il 4 agosto. 

Segni di un mercato in maturazione 

Un’altra differenza significativa tra il rally del 2020 e quello 2017 ha a che fare con la composizione complessiva del mercato e con l’allocazione del valore. Attualmente, la maggior parte del valore del mercato è consolidato in Bitcoin ed Ether (ETH) in quanto gli investitori istituzionali che desiderano ottenere un’esposizione al settore crypto hanno finora scelto le valute più affermate.  

Andy Yee, Public Policy Director di Visa per la regione Grande Cina, ha sottolineato questo sviluppo rispondendo con un tweet al report di Pantera:

“Questo rally è diverso. Secondo Pantera Capital, c’è stato un notevole passaggio [di fondi] dai token altamente speculativi e non funzionanti del 2017 a #Bitcoin e #Ethereum oggi.”

Concentrazione del mercato crypto. Fonte: Pantera Capital

Come mostrato nel grafico sopra, Bitcoin ed Ether detengono complessivamente l’86% del valore. Le altre 5.000 chain hanno il 14% restante. Sebbene BTC stesse raggiungendo livelli mai visti, alla fine del 2017 Bitcoin ed ETH avevano il 52% del valore complessivo: negli ultimi tre anni le due top crypto hanno consolidato la loro quota di mercato.

Tra le possibili ragioni di questo spostamento di fondi vi sono l’interesse degli investitori istituzionali, attirati da Bitcoin grazie alla sicurezza della sua rete e alle vaste infrastrutture di mining, e il fiorente ecosistema della finanza decentralizzata, costruito prevalentemente su Ethereum. 

Se l’ecosistema DeFi continuerà a crescere, anch’esso attirerà l’attenzione delle istituzioni, aumentando ulteriormente il prezzo di Ether: la criptovaluta è infatti necessaria per interagire con tutti gli smart contract e le piattaforme DeFi costruite sulla blockchain. 

I dati di DeFi Pulse mostrano che il valore totale bloccato (TVL) nella DeFi si attesta oggi a 29,98 miliardi di dollari.

Valore totale bloccato nella DeFi. Fonte: DeFi Pulse

Con l’aumento del TVL cresce anche il valore delle migliori monete dell’ecosistema, tra cui AAVE and Synthetix (SNX). Il volume degli scambi nei principali exchange decentralizzati, come Uniswap e SushiSwap, continua a crescere: i dati di Dune Analytics mostrano che il volume settimanale combinato dei DEX ha recentemente superato i 13 miliardi di dollari.

Volume settimanale scambiato sui DEX. Fonte: Dune Analytics

L’afflusso di fondi istituzionali verso Bitcoin potrebbe innescare una nuova altseason? 

Sebbene Bitcoin ed Ether detengano attualmente l’86% del valore di mercato delle criptovalute, i cicli di mercato passati non escludono un possibile flusso di fondi dalle principali crypto verso nuovi progetti promettenti. Questa dinamica ha portato analisti come Raoul Pal a suggerire che, dopo il rally stellare di Bitcoin ed Ether, il “prossimo sarà quello delle altcoin con maggiore tasso di rischio.

Alcuni media, inoltre, hanno riferito che Goldman Sachs si starebbe preparando a offrire servizi di custodia crypto: ciò, ovviamente, potrebbe portare ad un’ulteriore crescita dell’hype per Bitcoin. Un afflusso sostenuto di denaro delle istituzioni potrebbe essere il prossimo catalizzatore della crescita del prezzo BTC, rimanendo così in linea con le proiezioni del modello Stock-to-Flow. 

I punti di vista e le opinioni qui espresse sono esclusivamente ascrivibili all’autore e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Ogni mossa di investimento e di trading comporta dei rischi, ed è necessario condurre ricerche personali quando si prende una decisione. 



Source link

L’analista Lyn Alden ha investito in Bitcoin ma non in Ether: come mai?

‘la frenesia degli speculatori’ scemerà, ma BTC potrebbe arrivare a 400.000$