in

Un milione di coreani possiede già una patente digitale su blockchain

Un milione di sudcoreani ha abbandonato la propria patente cartacea a favore di un’alternativa digitale basata su blockchain, tramite l’app per smartphone PASS.

Secondo Statista, nel 2019 c’erano in circolazione 32,6 milioni di patenti, quindi più del 3% di tutti i guidatori del Paese ha già effettuato la transizione. Questo è il primo esempio di documento identificativo digitale in Corea del Sud, che nel settembre 2019 ha ottenuto l’approvazione ufficiale del Ministero delle Scienze e della Tecnologia.

Il progetto è stato lanciato a maggio dalla National Police Agency in collaborazione con la Korea Road Traffic Authority e i tre maggiori operatori di telecomunicazioni: SK, KT ed LG U+. Secondo dati dello scorso mese, sono 27 le autoscuole coreane a emettere o rinnovare la patente tramite l’app PASS.

Questo documento può essere utilizzato per identificarsi o per dimostrare la propria età, ad esempio se si vogliono acquistare alcolici o sigarette: gli utenti possono semplicemente mostrare il QR code presente nell’applicazione. I non-coreani residenti nel Paese possono riceverne una versione inglese.

Anche le imprese di settori correlati, tra cui il noleggio di autovetture ed il car sharing, stanno effettuando ricerche per utilizzare queste nuove metodologie, sostituendo i controlli identificativi tradizionali.

La Corea del Sud crede molto nella blockchain

Questa settimana la Corea del Sud ha annunciato il lancio di molteplici progetti blockchain. Il programma di pagamenti di Seongnam verrà incrementato con il lancio di nuovi certificati digitali, e i bagnanti di Busan potranno acquistare servizi sulle spiagge con Bitcoin ed Ethereum.

KEB Hana Bank, uno dei maggiori istituti di credito coreani, ha avviato una collaborazione con la Korea Expressway Corporation per implementare sulla rete autostradale un sistema di pedaggi basato su blockchain.

Anche l’Australia ha lanciato la patente in blockchain

La Corea del Sud non è l’unico Stato che intende passare dai documenti cartacei a quelli digitali. Nel 2018, la provincia australiana del New South Wales ha avviato una serie di test sulla patente digitale su piattaforma Ethereum, al fine di sostituire in futuro quella fisica.

Source link

rubavano l’energia elettrica statale, arrestati quattro miner

Ripple vuole diventare l’Amazon del settore crypto