in

Ubisoft annuncia One Shot League, un gioco di fantasy football basato su Ethereum

Ubisoft, azienda francese sviluppatrice ed editrice di videogiochi, ha da poco lanciato One Shot League, un nuovo gioco calcistico basato sul mondo crypto.

One Shot League è stato sviluppato da Ubisoft Strategic Innovation Lab in collaborazione con Sorare: si tratta di un gioco di fantasy football basato su Ethereum e incentrato su carte collezionabili NFT:

“Scopri la nuova esperienza di fantasy football con One Shot League.

Sviluppato da Ubisoft Strategic Innovation Lab, crea la tua squadra per la prima divisione belga e vinci le carte digitali collezionabili di Sorare.”

Le due società di cui sopra hanno siglato un accordo con la Jupiter Pro League, la prima divisione del campionato belga. La stagione 2020-2021 servirà per testare la versione beta e ricevere feedback dagli utenti.

Quest’ultimi creano squadre di cinque calciatori e competono ogni settimana con l’intera community. I giocatori guadagnano punti e scalano le classifiche in base alle prestazioni nel mondo reale dei calciatori professionisti, i quali sono rappresentati sotto forma di token.

I vincitori di ogni partita riceveranno carte dei giocatori in edizione limitata, utilizzabili in One Shot League e Sorare, dando così agli utenti la possibilità di collezionare token rari e di comporre squadre forti in entrambi i giochi.

Gli utenti che si uniranno a One Shot League mentre il campionato belga è ancora attivo riceveranno gratuitamente 25 carte comuni. Chi si iscriverà al termine del campionato, ovvero fra cinque settimane, ne otterrà invece soltanto 20.

Gli utenti di One Shot League possono connettersi al gioco utilizzando il loro account Sorare. Possono inoltre trasferire le carte dei calciatori da Sorare al gioco di Ubisoft, così da potenziare ulteriormente le proprie squadre.

Sorare presenta centinaia di squadre e campionati ufficiali: gli utenti collezionano, comprano, vendono e usano le carte digitali per creare squadre di fantacalcio. Le carte differiscono per rarità, e la maggior parte di queste presenta un prezzo compreso fra i 5 e i 10 dollari. Tuttavia, lo scorso mese una carta rarissima di Cristiano Ronaldo, è stata venduta per 102.000$.

Sul proprio blog, Sorare ha annunciato che i giocatori hanno la possibilità di vincere carte rare:

“Abbiamo lavorato con Ubisoft per premiare i manager migliori e più strategici, sia della classifica della giornata che di quella stagionale. Per la classifica della stagione finale, i manager migliori riceveranno carte personalizzate e gadget/maglie forniti dai nostri amici della Jupiter Pro League.

Ubisoft non è nuova al mondo crypto: nel 2018 siglò un accordo con il marketplace di NFT Enjin e nel 2019 con Ultra, piattaforma basata su EOS per la distribuzione di giochi. I collezionisti di One Shot League sperano di replicare il successo di NBA Topshot dove, a fronte di un investimento iniziale di 600$, un collezionista ora possiede circa 7 milioni di dollari in NFT.



Source link

Elon Musk contro gli scam delle crypto

Netflix potrebbe investire in bitcoin