in

Trezor annuncia un nuovo wallet per desktop ‘a prova di phishing’

Trezor, provider di wallet per criptovalute, ha lanciato una nuova applicazione per desktop.

Come spiegato in un post sul proprio blog da Satoshi Labs, la società madre di Trezor, l’applicazione per desktop fornisce “una protezione più robusta” rispetto ai wallet basati su browser. In questo modo l’azienda ha inoltre eliminato il rischio di attacchi phishing che prendono di mira gli utenti crypto.

In particolare, Trezor afferma:

“Le persone hanno diritto alla privacy e alla sicurezza online, ma pochi sanno come ottenerle.

L’utilizzo di Trezor Suite aiuta tutti a trarre il massimo vantaggio da Bitcoin, aprendo le porte a una società più attenta alla privacy, cripto-competente e auto-sovrana.”

Trezor ha inoltre annunciato che l’applicazione per desktop rimarrà in fase di beta pubblica fino a gennaio: a quel punto il supporto per il wallet su browser verrà interrotto.

I wallet hardware vengono spesso utilizzati come metodo di cold storage per le proprie criptovalute, ma ciò non significa che siano totalmente sicuri. A gennaio, Kraken Security Labs ha dimostrato che era possibile estrarre le chiavi private da un wallet Trezor in appena 15 minuti, purché si avesse accesso fisico al dispositivo.

A giugno Ledger, un altro noto produttore di hardware wallet per criptovalute, ha subito un attacco hacker che ha portato al furto dei dati dei clienti dal database aziendale. In seguito all’incidente, la compagnia ha confermato di aver risolto il problema alla radice: questo mese Ledger ha annunciato di aver ottenuto una certificazione SOC 2 Type 1, che garantisce la sicurezza delle operazioni.

Source link

Un nuovo studio OCSE ha rilevato enormi differenze nei regimi fiscali crypto a livello internazionale

Ripple e Mercy Corps per l’inclusione finanziaria