in

Tramite una piattaforma DeFi per asset tokenizzati, un arbitraggista ha aumentato di 13 volte il suo investimento

Saddle Finance, una piattaforma della finanza decentralizzata lanciata di recente, ha fruttato a un particolare trader un rendimento da oltre 10x su un arbitraggio tra diverse versioni di Bitcoin (BTC) sintetico.

Secondo i dati della transazione su Etherscan, un utente ha scambiato 0,34 sBTC, il token di Synthetix ancorato al valore di Bitcoin, per 4,36 Wrapped Bitcoin, un token custodiale offerto da BitGo. L’operazione ha prodotto un ritorno sugli investimenti da 13x, fruttando al trader 150.000$.

Altre due transazioni simili sono state registrate sulla piattaforma, come segnalato dall’analista Igor Igamberdiev. Una transazione ha scambiato 0,09 tBTC per 3,2 WBTC, un rendimento ancora più elevato da 35x.

Molto probabilmente, le operazioni sono state rese possibili da fornitori di liquidità in token singoli. Le pool di Saddle consentono di impegnare un solo asset in pool a quattro parti, e questo sconvolge l’equilibrio dei prezzi per gli altri token. Considerando la scarsa liquidità delle pool, grandi depositi di un solo token l’hanno reso improvvisamente molto più economico rispetto agli altre tre asset nella pool. A questo punto, gli arbitraggisti sono riusciti a trarre vantaggio da questa svista estraendo il valore creato da questi LP in token singoli. Di conseguenza, coloro che hanno fornito liquidità a queste pool ha probabilmente perso somme considerevoli.

Saddle Finance è una piattaforma di market maker automatizzato focalizzata sullo scambio di asset ancorati, simile a Curve Finance. È sostenuta da una serie di fondi VC di particolare rilievo, tra cui Framework Ventures, Polychain Capital, Electric Capital, Dragonfly Capital, Coinbase Ventures, Alameda Research e Boost VC.

Questo ha portato alcuni a descriverla come l’equivalente venture capital di SushiSwap, un fork appoggiato da VC di un progetto lanciato dalla comunità. Saddle non sembra essere un fork diretto del codice di Curve, in quanto utilizza il linguaggio Solidity invece di Vyper. Ad ogni modo, usa l’algoritmo StableSwap di Curve per la sua piattaforma.

Il progetto è stato verificato da OpenZeppelin, Quantstamp e CertiK. Inoltre, sta adottando il meccanismo “guarded launch,” limitando depositi e importi massimi degli scambi per garantire un’attività regolare. Anche se in questo scenario il protocollo ha funzionato come previsto, potrebbe non essere una consolazione sufficiente per chi ha perso fondi a causa di tali operazioni di arbitraggio.



Source link

Il CIO di Guggenheim prevede un crollo a 20.000$ per Bitcoin

Attività sui social ai massimi storici accompagna un rialzo del 100% per Cardano