in

smentito il delisting di Ethereum Classic dopo l’attacco

Dopo che Ethereum Classic (ETC) ha subito recentemente ben due attacchi del 51%, che hanno portato alla perdita di poco meno di 6 milioni di dollari, giravano voci che l’exchange OKEx avrebbe voluto delistare l’asset.

Ma oggi è arrivata la smentita e il CEO dell’exchange, Jay Hao, ha spiegato che Ethereum Classic rimarrà listato.

 Dalle informazioni che ha condiviso OKEx in merito all’attacco alla rete di ETC, possiamo vedere che i criminali, che pare siano lettoni e russi, hanno sfruttato questo exchange per poter liquidare i fondi rubati.

Purtroppo la rete di Ethereum Classic non ha una potenza tale da resistere ad attacchi del 51% e quindi è molto semplice ottenere più della metà della potenza della rete.

Per esempio, se facciamo un paragone, persino Dogecoin (DOGE) ha una potenza maggiore rispetto ad ETC.

okex ethereum classic

A questo punto OkEx, nonostante abbia subito una perdita notevole ed abbia però risarcito i suoi utenti, ha scelto di non delistare l’asset ma di potenziare le procedure di sicurezza.

Dal canto suo, Ethereum Classic innalzerà invece il numero delle conferme dei blocchi, così da rendere più sicuro il sistema ed avere una maggiore certezza che non si si verifichino più episodi di questo genere.

 L’exchange l rivelerà i cold wallet, in cui ci sono il 95% dei fondi, e gli hot wallet così da rendere trasparente il tutto agli utenti e dimostrare come lo stesso exchange non sia stato coinvolto in nessuna operazione dubbia con i fondi degli utenti.

 Ricordiamo che solo l’anno scorso Ethereum Classic aveva subito un precedente attacco del 51%, ma nonostante i problemi dell’epoca il progetto ne è uscito vincente ed è attivo ormai da 4 anni.

Nel frattempo, il valore non sembra aver subito nessun duro colpo, dato che viene scambiato a circa 7 dollari e si trova alla posizione 25 di CoinMarketCap.




Source link

Azionario – Cambiamenti al mio portafoglio

Nuovo malware mina Monero e ruba le credenziali AWS