in

Secondo Tyler Winklevoss, la Federal Reserve è “il primo sponsor” di Bitcoin

L’imprenditore Tyler Winklevoss ritiene che la Federal Reserve sia diventata il principale sponsor di Bitcoin (BTC). 

In un tweet del 25 agosto, infatti, il co-founder dell’exchange Gemini ha dichiarato che le politiche della Fed stanno alimentando le fortune di Bitcoin.

La crescita dell’inflazione è una crescita di Bitcoin

Il motivo di ciò è che, secondo Winklevoss, l’impatto delle misure economiche di contrasto all’epidemia porterà ad un apprezzamento del Bitcoin ed a un deprezzamento del dollaro.

Nella giornata di oggi il presidente della Fed, Jerome Powell, terrà un discorso in cui gli analisti si aspettano l’annuncio di nuove misure di tipo inflazionistico.

Bitcoin, possedendo un supply ed un tasso di emissione invariabili, diventerebbe quindi ancora più appetibile.

Winklevoss ha scritto: “Le Fed, guidata da Jerome Powell, continua ad essere il principale sponsor di Bitcoin”.

Giovedì Powell terrà un discorso riguardo le azioni che la Fed intende compiere per far crescere l’inflazione

Come riportato da Cointelegraph, l’attesa per le nuove misure della Fed ha già avuto l’effetto di far incrementare il prezzo sia di BTC che dell’oro: entrambi gli asset segnalano un apprezzamento in linea con l’espansione dei bilanci delle banche centrali.

All’inizio del mese di agosto, Edward Yardeni, presidente di Yardeni Research, ha dichiarato che una crescita dell’inflazione avrebbe un’incidenza “incredibilmente rialzista” sui metalli preziosi.

Prezzo di Bitcoin, l’inflazione ed il modello stock-to-flow. Fonte: Woobull

Ci aspettano ancora diversi anni a tassi d’interesse dello 0%

Nel frattempo, Bloomberg ha riportato che i tassi di interesse dovrebbero rimanere vicini allo 0% ancora per cinque anni, ma non viene escluso che la misura possa essere prolungata anche oltre questa finestra temporale.

Durante la crisi finanziaria del 2008, peraltro, accadde esattamente la stessa cosa: i tassi rimasero fissi, ad un valore di pochissimo superiore allo 0%, fino alla fine del 2015.

L’ex capo economista della Casa Bianca Jason Furman ha dichiarato alla nota testata finanziaria: “Non sarei sorpreso se tra cinque anni saremo ancora allo 0%”:

Storico dei tassi di interesse Fed. Fonte: Bloomberg

Finora la Fed non è arrivata a portare i tassi di interesse in territorio negativo, a differenza di quanto fatto dalla Banca Centrale Europea per diversi anni.

A maggio, un report sosteneva che Bitcoin sarebbe diventato un ovvio focus per i manager di fondi alla ricerca di un modo per attutire l’impatto di queste misure di politica finanziaria.
 



Source link

CCID: in Cina continua a dominare EOS

Fidelity sta per lanciare un nuovo fondo su Bitcoin