in

Secondo la SEC delle Filippine, la società ‘Mining City’ è in realtà uno schema Ponzi

La SEC delle Filippine ha pubblicato un comunicato stampa ufficiale sulla società di “cloud mining” Bitcoin (BTC) Mining City, consigliando al pubblico di stare alla larga da questa truffa e da altri casi simili. Nonostante la comunicazione ufficiale, il prezzo della relativa criptovaluta è in aumento.

Il comunicato descrive la società come un ente non autorizzato ad operare nel Paese, sottolineando che non opera “in conformità con le linee guida per gli exchange delle valute virtuali“:

“La metodologia utilizzata da Mining City mostra chiaramente gli elementi di un possibile schema Ponzi in cui il denaro dei nuovi investitori viene utilizzato per pagare ‘profitti fasulli’ a coloro che hanno investito per primi.”

Il documento ha anche identificato gli individui chiave della presunta truffa: l’amministratore delegato di Mining City Gregory Rogowski, il team leader Anthony Aguilar e l’amministratore della pagina Facebook Jhon Rey Grey. I tre saranno tutti segnalati al Bureau of Internal Revenue per indagini relative alle loro dichiarazioni dei redditi. 

La società offre pacchetti di cloud mining sotto forma di contratti triennali in cui l’hash power viene affittato agli investitori per un valore compreso tra i 300 e i 12.600 dollari, e sostiene di fornire rendimenti giornalieri fino a 92 dollari al giorno. Mining City opera in partnership con MineBest, creatore della truffa Bitcoin Vault. Gli investitori ricevono i loro profitti sotto forma di token BTCV. 

L’autorità di regolazione ha espressamente avvisato il pubblico “di non investire nei piani offerti da Mining City o da società non registrate che offrono smart contract, crypto o exchange“, aggiungendo che i promotori potrebbero essere perseguiti penalmente con multe superiori a 100.000 dollari o la reclusione fino a 21 anni. 

Nelle due settimane precedenti questo avvertimento, il prezzo di BTCV è crollato del 76%, passando da 425 dollari il 23 agosto a 100 dollari il 10 settembre. Da allora è salito a 163 dollari, suggerendo che l’avvertimento potrebbe non essere stato efficace nel dissuadere il pubblico. Sul sito web di Mining City, si afferma che il programma continuerà a funzionare anche se il suo sito web fosse chiuso: questo implica che è immune dall’intervento del governo a causa della sua natura decentralizzata. 

A luglio, la SEC delle Filippine aveva segnalato che il famigerato progetto Ethereum “Forsage” fosse in realtà uno schema Ponzi; tuttavia, nel mese di agosto è risultato essere più attivo che mai, raggiungendo la soglia dei 390.000 utenti e un fatturato giornaliero di oltre 3 milioni di dollari. Secondo DappStats, Forsage conta attualmente oltre 1.900 utenti attivi giornalieri su Ethereum (ETH) e 800 su Tron (TRX).

Source link

Portafoglio All Weather – Ray Dalio (All season come ricrearlo)

Unstoppable Domains, ecco le email decentralizzate