in

riuscirà ad avere supporto dalla community?

Litecoin (LTC) ha lanciato nuovamente il suo testnet, MimbleWimble, un protocollo progettato per migliorare la privacy e rendere complessa la tracciabilità delle operazioni.

MimbleWimble implementa una versione modificata dell’algoritmo di Proof-of-Work alla base di Bitcoin (BTC) in cui i blocchi appaiono come un’unica grande transazione, impedendo l’identificazione dei singoli input e output relativi alle transazioni. 

David Burkett, il principale sviluppatore del protocollo MimbleWimble per Litecoin, si concentrerà ora sul rendere più facile per gli “utenti di Litecoin inesperti” iniziare a testare tale funzionalità, oltre a risolvere gli aspetti “fragili” del codice.

Burkett punta ad attivare una versione completa del protocollo nel corso del prossimo anno, sottolineando in un gruppo Telegram che spetterà ai miner e ai gestori dei nodi di Litecoin decidere “quando e se attivare il protocollo“. 

Il testnet MimbleWimble di LTC era stata messo online una prima volta il 30 settembre, ma aveva incontrato una scarsa partecipazione da parte della community. 

I progressi di MimbleWimble si inseriscono in un quadro regolatorio e normativo sempre più ostile alle tecnologie che migliorano la privacy degli asset crypto: secondo l’Europol, le privacy coin, gli exchange decentralizzati, i mixer e i wallet anonimi rappresentano le principali minacce provenienti dalla criminalità organizzata online. 

Nel suo report “Internet Organised Crime Threat Assessment” per il 2020, l’Europol afferma che “i wallet che utilizzano la tecnologia coinjoin […] sono una delle principali minacce“, citando come esempio Wasabi e Samurai. Tramite il coinjoin, vengono “mischiati” i fondi di più utenti che effettuano transazioni separate, di modo da renderne difficile il tracciamento. 

L’Europol afferma che i gestori dei marketplace sul dark web utilizzano sempre più spesso le funzionalità di coinjoin sulle loro piattaforme. L’agenzia osserva inoltre che, nonostante Bitcoin sia ancora la valuta dominante nei marketplace del deep web, Monero (XMR) sta pian piano divenendo la privacy coin più popolare, seguito da Zcash (ZEC) e Dash (DASH). Secondo il report, le due altcoin più utilizzate su queste piattaforme sarebbero Litecoin ed Ethereum (ETH). 

Source link

i criminali stanno abbandonando le carte di credito in favore di BTC

La regolamentazione crypto sarà sempre più importante