in

Record di long istituzionali su Bitcoin mentre gli hedge fund aprono short

Secondo il CME, il numero di contratti long su Bitcoin (BTC) nelle mani delle istituzioni si trova a un massimo storico. Nonostante ciò, l’ultimo report Commitment of Trader pubblicato dall’exchange mostra che gli short su BTC degli hedge fund sono a livelli record.

Sembra esserci una grande differenza nella percezione del trend a breve-medio termine di Bitcoin tra hedge fund e istituzioni.

Open interest netto dei Bitcoin future sul CME. Fonte: Skew

Perché gli hedge fund stanno shortando aggressivamente Bitcoin e le istituzioni no?

Solitamente, gli hedge fund implementano varie tattiche al fine di generare rendimenti per gli investitori. Spesso, gli hedge fund utilizzano prodotti derivati e impiegano una strategia a rischio più elevato.

Al contrario, gli investitori istituzionali che assegnano una percentuale del proprio portafoglio a Bitcoin hanno probabilmente una strategia a lungo termine. Questo significa che non sono interessati alle prestazioni di BTC nel breve-medio termine.

Alcuni analisti sostengono che gli hedge fund hanno probabilmente posizioni short su Bitcoin per fornire liquidità alle istituzioni che aprono long sulla principale criptovaluta.

Quando gli investitori istituzionali accumulano sempre più posizioni long, servono venditori sul CME per bilanciare l’order book. L’analista crypto Mitchell Nicholson ha spiegato:

“È probabile che molti hedge fund stiano shortando i future sul CME per raccogliere la base o fornire liquidità alle istituzioni che aprono posizioni long.”

Tecnicamente, gli hedge fund potrebbero anche avere posizioni short su Bitcoin a causa dei rigetti ripetuti da un livello di resistenza fondamentale. Da agosto, Bitcoin non è riuscito a superare il range tra 11.700$ e 12.000$.

Per più di due mesi, Bitcoin è rimasto generalmente tra i 10.500$ e gli 11.700$, senza riuscire a consolidare slancio rialzista.

Dopo la ripresa di BTC dai 3.600$, gli hedge fund potrebbero aspettarsi un pullback significativo.

Un trader pseudonimo conosciuto come “Bluntz” ha affermato che l’attuale struttura tecnica di Bitcoin assomiglia a quella di febbraio. A marzo, BTC è precipitato a 3.596$ su BitMEX in una brusca fase di capitolazione.

Osservando l’open interest, non è chiaro se gli hedge fund siano net short su BTC o se stiano semplicemente fornendo liquidità ai compratori sul CME. Skew ha commentato:

“Appena uscito il nuovo report Commitment Of Trader del CME per i BTC Future. Record di short per gli hedge fund. Record di long per le istituzioni. Chi sbaglia?”

Le istituzioni continuano a dimostrare una forte domanda

Nonostante le crescenti posizioni short degli hedge fund, gli investitori istituzionali continuano ad accumulare BTC.

Barry Silbert, CEO di Grayscale, ha dichiarato il 17 ottobre che la società ha raggiunto un massimo storico per quanto riguarda gli asset in gestione (AUM) a 6,4 miliardi di dollari. Questa cifra è cruciale per misurare l’attività istituzionale, in quanto i prodotti offerti da Grayscale sono principalmente su misura per gli investitori istituzionali.

Negli Stati Uniti, non è presente un exchange-traded fund (ETF) su Bitcoin approvato dalla Securities and Exchange Commission (SEC). Di conseguenza, le istituzioni si affidano al Bitcoin Trust di Grayscale, che opera in modo più simile a un exchange-traded product (ETP) per ottenere un’esposizione a Bitcoin.

Diversi importanti conglomerati multimiliardari che hanno investito in Bitcoin, come MicroStrategy e Square, hanno sottolineato l’intenzione di trattare BTC come un asset di tesoreria. Almeno nel breve-medio termine, è improbabile che queste istituzioni vendano i propri Bitcoin.



Source link

Gli hacker di Darkside come Robin Hood

I possessori di Dash possono ora accedere all’ecosistema DeFi