in

PornVisory svela ulteriori dettagli sul suo token PVY

PornVisory, progetto italiano che mira a ricompensare con un token digitale gli utenti che guardano contenuti pornografici sulla sua piattaforma, ha realizzato una struttura di controllo completamente decentralizzata basata sul protocollo DFO (Decentralized Flexible Organization). In questo modo i token holder potranno proporre modifiche o partecipare alle votazioni sugli aspetti di governance.

Per poter prendere parte all’amministrazione del network gli utenti dovranno fare staking di PVY, il token ERC-20 creato per sostenere l’intero ecosistema di PornVisory. Attualmente il token è acquistabile sugli exchange decentralizzati Uniswap e Balancer, e presto anche su Bancor.

Le DFO sono organizzazioni on-chain molto simili alle DAO (Decentralized Autonomous Organization), in quanto consentono alla community stessa di guidare il futuro del progetto. A tal proposito Veronica Noschese, fondatrice di PornVisory, ha spiegato che le DAO permettono agli utenti di controllare soltanto alcuni aspetti del network, mentre le DFO offrono una gestione molto più profonda.

Le DAO consentono infatti di impostare i parametri di configurazione delle DApp, mentre le DFO persino di modificarne il codice grazie a un design modulare. Tramite ciò, la community può persino scegliere l’algoritmo alla base dell’ecosistema:

“In una DFO gli utenti possono esprimere voti in maniera anonima e resistente alla censura, in quanto il codice può essere salvato on-chain e visualizzato da tutti, per sempre.”

Il team di PornVisory sta lavorando a una roadmap aggiornata che sarà presentata entro metà settembre, in concomitanza del primo airdrop previsto per gli early adopter che avranno acquistato i token entro la fine di agosto.

Saranno inoltre implementate le modalità di ricompensa precedentemente annunciate: gli utenti riceveranno PVY visualizzando video selezionati, svolgendo particolari azioni all’interno della piattaforma, producendo contenuti e, ovviamente, mettendo il token in staking.

I PVY potranno poi essere utilizzati per l’acquisto di prodotti e servizi presso i partner selezionati, e in futuro anche per comprare asset tokenizzati (NFT) che incorporeranno contenuti artistici a tema.

Source link

Bitcoin al TOP ? La VENDETTA delle ALTCOIN

Warren Buffett ha investito in oro, Bitcoin arriverà a 50.000$