in

Picco di transazioni non confermate sul network di Bitcoin

Il network di Bitcoin (BTC) ha subito un significativo rallentamento quando il prezzo della criptovaluta ha raggiunto un nuovo massimo mensile, causando un gran numero di transazioni non confermate.

Secondo i dati di Blockchain.com, in questo momento nella mempool di Bitcoin sono presenti oltre 100.000 transazioni non confermate. Si tratta del più alto numero di transazioni non confermate sin da quando, negli ultimi mesi del 2017, Bitcoin raggiunse un valore di 20.000$.

Nel dicembre del 2017, nella mempool di Bitcoin erano infatti presenti ben 180.000 transazioni non confermate.

Numero di transazioni non confermate sulla blockchain di Bitcoin
Numero di transazioni non confermate sulla blockchain di Bitcoin. Fonte: Blockchain.com

Questo improvviso incremento del numero di transazioni è probabilmente in parte legato ai nuovi massimi recentemente raggiunti da Bitcoin. In data 27 ottobre BTC ha superato la barriera dei 13.745$, sfiorando il precedente picco di 13.970$ registrato il 26 giugno 2019.

Nonostante il trend rialzista, alcuni indicatori chiave del network di Bitcoin hanno subito una significativa contrazione. L’hash rate, un valore che indica lo stato di salute della rete, è improvvisamente crollato da 151,1 EH/s a 116,3 EH/s.

Alcuni aggregatori di dati sul mining attribuiscono il crollo dell’hash rate di Bitcoin alla fine della stagione delle piogge nel Sichuan, momento in cui molti miner si spostano verso altre regioni della Cina: normalmente, il Sichuan rappresenta il 18,5% dell’hash rate globale.

Source link

ConsenSys collabora con Banque de France per sperimentare con l’euro digitale

Luno: Bitcoin miglior investimento del 2020