in

Moltissimi hodler tra i crypto investitori

Un recente sondaggio sembrerebbe svelare che tra i crypto investitori ci siano moltissimi hodler, e che questi preferiscano tenere in portafoglio bitcoin piuttosto che altcoin. 

Si tratta di un sondaggio lanciato dall’analista crypto Josh Rager su Twitter, e che ha raccolto più di 5.000 voti.

Con questo sondaggio Rager chiedeva ai suoi follower la percentuale di BTC che conservano nel proprio portafoglio crypto. 

Più del 46% ha dichiarato di detenere più della metà dei propri fondi in bitcoin, con addirittura quasi il 23% che ha dichiarato di detenere BTC per più del 90% del valore totale del proprio portafoglio. 

Sebbene la percentuale maggiore, 35%, sia quella di coloro che affermano di detenere meno del 10% in bitcoin, da questo sondaggio emergerebbe in modo evidente come bitcoin sia in assoluto la singola criptovaluta più holdata. 

È tuttavia anche vero che questo sondaggio è stato posto in un momento di grande forza del prezzo di BTC, tanto che la dominance di bitcoin è nuovamente salita sopra il 60%, stando ai dati di CoinMarketCap, dopo più di due mesi passati sotto questa soglia. 

Inoltre nei giorni scorsi buona parte dell’incremento del marketcap di bitcoin derivava da perdita di market cap delle altcoin, sebbene invece a partire da ieri anche molte altcoin hanno fatto segnare incrementi significativi di valore. 

Gli hodler sono la maggioranza tra i possessori di bitcoin 

Un altro dato però fa ritenere che i risultati di questo sondaggio siano effettivamente significativi e rappresentativi. 

Il grafico delle HODL Waves di bitcoin, pubblicato da Glassnode, mostra come ormai quasi il 10% di tutti i BTC in circolazione sia ferma da più di 10 anni, mentre un anno fa era di poco superiore al 5%. 

Si tratta di più di 1,8 milioni di BTC che praticamente non si sono mai mossi dall’indirizzo pubblico iniziale, visto che bitcoin esiste solo da poco meno di 12 anni, e nel primo anno e mezzo non era nemmeno scambiabile sugli exchange. 

Inoltre sommando tutti i BTC fermi da più di tre anni, ovvero da prima che il prezzo toccasse i massimi storici a dicembre 2017, si arriva a quasi un terzo di tutti i bitcoin esistenti al mondo. 

Se quasi un terzo dei BTC esistenti non si muovono da prima della bolla speculativa di fine 2017, significa che gli holder sono davvero la maggioranza tra i possessori di bitcoin.




Source link

Quale sarà la regolamentazione fiscale delle crypto su PayPal?

Colosso sudcoreano delle telecomunicazioni lancia wallet blockchain per documenti digitali