in

Lo sviluppo di Ethereum 2.0 procede senza intoppi: lancio nel 2020?

Ethereum ha lanciato con successo il testnet Zinken, un’altra prova generale per l’imminente Phase 0 di Ethereum 2.0.

Il lancio è avvenuto lunedì alle 14:00, e a differenza dei tentativi precedenti è stato un processo fluido con una partecipazione sufficiente e senza gravi bug.

Il testnet è stato organizzato in seguito al lancio poco convincente di Spadina, la prima prova generale con l’obiettivo di testare il launchpad per gli staker.

Come segnalato da Cointelegraph, il testnet Spadina ha sofferto di bassi tassi di partecipazione. Infatti, diversi validatori che si erano registrati per il testnet non hanno portato online i loro client. Anche se inizialmente la cosa è stata attribuita all’assenza di incentivi economici, ulteriori analisi hanno rivelato che i bug nei client hanno rappresentato una porzione significativa dei problemi.

Mantenere un tasso di partecipazione elevato è cruciale per l’integrità del network, in quanto più del 66% della stake deve confermare blocchi per fare in modo che la blockchain sia considerata finalizzata, e i blocchi non possano più essere annullati.

Zinken è diventato il primo testnet a superare la soglia di finalizzazione pochi minuti dopo la sua esistenza, dimostrando di essere il lancio di testnet di maggior successo finora. Pur essendo comunque inferiore al tasso ideale del 90%, la partecipazione è rimasta sopra il 75% dalla genesi.

Gli sviluppatori di Ethereum 2.0 sono rimasti soddisfatti del lancio, facendo notare che “la chat su Discord è silenziosa,” un segno positivo rispetto alle continue segnalazioni di bug e problemi che hanno caratterizzato i testnet precedenti.

Questa è stata la conferma di cui gli sviluppatori avevano bisogno per procedere con il lancio del mainnet. Vitalik Buterin, anche lui presente durante la conversazione, ha aggiunto che il team potrebbe effettuare qualche altra prova, ma probabilmente saranno riservate agli sviluppatori.

Danny Ryan, il coordinatore della Ethereum Foundation per Ethereum 2.0, si è detto ottimista circa un lancio nel 2020:

“Credo che un lancio nel 2020 sia possibile. Questo argomento è un dialogo costante con i team clienti, e dobbiamo prenderci un secondo per esaminare questo testnet. Comunque, mi sembra di capire che questo attiverà la prossima serie di cose. Ci sono sempre difficoltà che potrebbero apparire, quindi dobbiamo farlo in modo responsabile.”

Ryan ha sottolineato che è difficile valutare l’essere pronti, ed è necessario l’input di tutti i partecipanti, ma di recente ci sono stati notevoli progressi a questo proposito.

La Phase 0 di Ethereum 2.0 presenterà il lancio di una beacon chain, la prima componente della nuova blockchain. Ad ogni modo, la vita su Ethereum 1.0 continuerà come prima, dato che le due blockchain non avranno quasi nessuna interazione tra loro eccetto un contratto di deposito unidirezionale. Prima dell’arrivo di fasi successive, gli staker non potranno prelevare o trasferire gli Ether (ETH) stanziati.

Source link

Il crollo di Bitcoin ‘non accadrà’, le whale restano fuori dagli exchange

È online il primo marketplace per mining hardware di seconda mano