in

L’exchange hackerato KuCoin ripristina depositi e prelievi di criptovalute

L’exchange di criptovalute KuCoin sta ripristinando parzialmente le funzionalità di deposito e prelievo in seguito a un grave hack.

Secondo l’annuncio ufficiale, pubblicato il 7 ottobre da KuCoin, la piattaforma ha terminato l’aggiornamento di sicurezza per i wallet di criptovalute principali come Bitcoin (BTC), Ether (ETH) e Tether (USDT).

In seguito all’aggiornamento, l’exchange ha ripristinato i servizi di deposito e prelievo di BTC, ETH e USDT basato su ERC-20. Stando all’annuncio, i token USDT su altre blockchain come EOS, Tron e Omni non sono ancora disponibili per il prelievo. La società ha dichiarato:

“KuCoin sta ripristinando gradualmente le funzionalità di deposito e prelievo di tutti i token, e il pieno servizio di USDT riprenderà presto. Restate sintonizzati per l’annuncio ufficiale.”

KuCoin ha sottolineato di aver generato nuovi indirizzi di deposito per BTC, ETH e USDT. Sebbene i vecchi indirizzi siano ancora disponibili, l’exchange ha invitato gli utenti ad aggiornare i propri indirizzi di deposito.

La parziale ripresa dei prelievi di criptovalute su KuCoin arriva circa 10 giorni dopo il grave attacco informatico ai danni della piattaforma, avvenuto a fine settembre. Inizialmente l’exchange ha stimato perdite degli utenti pari a 150 milioni di dollari, ma la nota società di analisi crypto Chainalysis ha calcolato che questa cifra si avvicina in realtà a 275 milioni di dollari.

Johnny Lyu, CEO di KuCoin Global, ha spiegato a Cointelegraph che la violazione ha colpito gli hot wallet contenenti BTC, ETH e token ERC-20. In seguito, un grande numero di token ERC-20 rubati sono stati congelati da importanti progetti crypto. Il 3 ottobre, Lyu ha annunciato che KuCoin è riuscito a identificare i sospetti dell’hack, con “prove sostanziali a disposizione.”

Source link

Josh Jones, il miliardario in Bitcoin compra la casa del CEO di Playboy

Eosfinex va in mainnet per portare liquidità alla community di EOS