in

le azioni di BitMEX potrebbero spaventare le istituzioni

Secondo David Carman, ex trader del Chicago Board Options Exchange, l’exchange BitMEX non si è conformato alla regolamentazione americana e ciò rischia di danneggiare il settore crypto nel suo complesso. 

Carman attualmente collabora con un’associazione globale con sede a Chicago che si prefigge l’obiettivo di portare chiarezza normativa nel mondo crypto. In merito al caso BitMEX, Carman ha commentato: “Se non si comporteranno bene, non faranno altro che danneggiare l’industria e distruggerla.

“Ma cosa hanno in testa a BitMEX? Queste aziende pensano davvero di poter operare in modo disonesto? Non possono non avere un alto livello di integrità e trasparenza. Cosa pensano che succederà altrimenti?” 

BitMEX sta affrontando un’azione legale intentata da due organi governativi statunitensi, il CFTC e il DoJ, che ha ad oggetto una serie di accuse, tra cui spicca la presunta mancanza di conformità con la normativa sugli exchange. Le autorità hanno persino preso in custodia il Chief Technology Officer di BitMEX, Samuel Reed.  

Carman ha notato che il comportamento di BitMEX danneggia tutto il settore crypto, oltre che l’exchange stesso: “È davvero un peccato che sia successo tutto questo: la gente si spaventa.” 

Al contrario, però, una rigida regolamentazione rischia in qualche modo di soffocare l’innovazione nel mondo crypto, rendendone la crescita più difficile. 

Carman siede nel Consiglio di Amministrazione della Global Digital Asset and Crypto Currency Association, o Global DCA, che, secondo l’ex trader, ha due obiettivi principali:

“Vogliamo ridurre al minimo e sbarazzarci il più possibile dei malintenzionati, e vogliamo fornire chiarezza e sicurezza al mercato, specialmente alle istituzioni”.

Alla luce dello scandalo BitMEX, Carman ha anche parlato delle recenti linee guida fornite dall’U.S. Office of the Comptroller of the Currency (OCC), le quali hanno essenzialmente autorizzato le banche federali a custodire asset digitali:

“Quante di queste banche si butteranno su questo settore? Penso che il contesto normativo non sia ancora abbastanza chiaro”. 

Riferendosi invece a BitMEX, il dirigente sostiene:

“Una cosa del genere dà al settore una cattiva reputazione. Inoltre, meglio regolarsi da soli che soggiacere alle autorità di regolamentazione

Cose come questa, probabilmente, non faranno altro che portare i regolatori ad inasprire le regole su tutto il settore.”

Il gruppo di regolamentazione Global DCA è nato soltanto di recente, al termine di un meeting avvenuto a marzo 2019.

Source link

Il won digitale della Corea del Sud verrà distribuito nel 2021 in un ‘ambiente virtuale’

Revolut Business celebra 500.000 clienti con un nuovo look e funzionalità