in

La futura inclusione di Tesla nell’S&P 500 potrebbe portare a un rialzo di Bitcoin

Nella giornata del 9 settembre, il prezzo delle azioni Tesla è aumentato del 10,92% dopo un crollo del 21%. Casualmente, anche il prezzo di Bitcoin (BTC) è salito quasi del 5% nelle ultime 24 ore.

Grafico a 4 ore di XBT/USD

Grafico a 4 ore di XBT/USD. Fonte: TradingView.com

La correlazione tra Bitcoin e le azioni è nuovamente aumentata negli ultimi giorni. Secondo i dati di Skew, la correlazione mensile tra Bitcoin e l’S&P 500 è passata dal 18% a circa il 55%.

Come spiegare il crollo di Tesla e il rialzo di Bitcoin?

Il prezzo di Tesla è probabilmente sceso per due ragioni principali. Prima di tutto, molti investitori si aspettavano che il titolo venisse aggiunto all’S&P 500 nella recente revisione dell’indice. Inoltre, il mercato azionario statunitense nel suo complesso ha registrato una contrazione dopo il crollo dei titoli tecnologici.

Secondo Ben Kalio, analista presso Baird, è stato un colpo particolarmente duro per le azioni di Tesla in quanto il prezzo rifletteva le aspettative di un’inclusione nell’S&P 500. Quando questa non si è verificata, ha causato un enorme sell-off:

“Crediamo che le azioni riflettessero le speranze di sostanziali afflussi passivi. Riteniamo che il titolo possa essere sotto pressione a causa del ritardo dell’inclusione nell’S&P 500, in particolare da parte di investitori che hanno comprato prima dell’annuncio in vista di un’opportunità per vendere fondi passivi.”

Rimane però poco chiaro se la finta dell’S&P 500 sia stata il principale catalizzatore della correzione a breve termine segnata dal titolo.

Il Nasdaq ha registrato una forte contrazione in seguito agli avvertimenti circa un crescente divario tra i titoli tecnologici e i loro fondamentali. Nella giornata dell’8 settembre, l’indice ha perso il 4% in seguito al report di FT e WSJ, in cui SoftBank viene identificata come la “Nasdaq whale” che spingeva i mercati al rialzo con una scommessa in opzioni da 4 miliardi di dollari.

Mentre la borsa statunitense iniziava a cadere, le azioni Tesla ne hanno seguito la traiettoria, segnando una correzione talmente ripida da cancellare 16,3 miliardi di dollari dal patrimonio netto del CEO Elon Musk. Holger Zschaepitz, analista di mercato presso Welt, ha commentato:

“Il patrimonio netto di Elon Musk è sceso di 16,3 miliardi di dollari in seguito al crollo del 21% delle azioni Tesla, la perdita giornaliera più grande nella storia del BBG Billionaires Index. Zhong Shanshan ha aggiunto oltre 30 miliardi di dollari al suo patrimonio dopo che le azioni della società di acqua in bottiglia da lui fondata sono impennate in seguito a una IPO.”

Sembra probabile che Bitcoin sia sceso e risalito insieme alle azioni Tesla a causa di un aumento negli ultimi mesi del legame tra BTC e l’S&P 500.

Secondo i dati di Skew, la correlazione tra Bitcoin e i titoli statunitensi è molto più alta rispetto al periodo pre-pandemia. Nelle ultime 24 ore, dopo la correzione e la ripresa in tandem di Bitcoin e dei titoli tecnologici, il rapporto è aumentato nettamente.

La correlazione realizzata tra Bitcoin e l’S&P 500

La correlazione realizzata tra Bitcoin e l’S&P 500. Fonte: Skew

Cosa significa la correlazione per il prezzo di Bitcoin?

La correlazione e il movimento parallelo di azioni Tesla e BTC non suggerisce una direzione chiara per la criptovaluta, ma indica che l’intero mercato finanziario rimane ancora fragile, a cinque mesi di distanza dal crollo dovuto alla pandemia.

Inoltre, potrebbe dimostrare che gli investitori considerano Bitcoin nello stesso campo dei titoli tecnologici e di altri asset di rischio, soprattutto in periodi più vulnerabili.



Source link

Svizzera: approvata la legge su DLT e blockchain

Dopo una settimana di alti e bassi, SushiSwap completa la migrazione da Uniswap