in

Kraken distribuirà 150.000 $ agli sviluppatori Ethereum

Kraken ha annunciato ufficialmente che distribuirà 150.000 dollari a progetti open-source su Ethereum, in collaborazione con Gitcoin. 

Gitcoin a sua volta è una piattaforma di raccolta fondi basata sempre su Ethereum, con l’obiettivo di far crescere la community open source mantenendo un mercato aperto, libero ed equo. 

Queste sovvenzioni di Kraken saranno le prime donazioni dell’exchange a progetti Ethereum, scelto perché ritenuto un progetto maturo ed una risorsa come piattaforma per applicazioni decentralizzate.

L’exchange sarà il principale collaboratore  della campagna Gitcoin Grants Round 8, ed abbinerà i propri fondi alle sovvenzioni della categoria “Ethereum Infrastructure Tech”, progettata in particolare per premiare gli sviluppatori che costruiscono i software più essenziali della blockchain. 

La campagna di raccolta fondi sarà attiva dal 2 al 17 dicembre, e gli sviluppatori ed i team che riceveranno finanziamenti via Gitcoin potranno ricevere un’ulteriore sovvenzione da Kraken di importo proporzionale, fino ad un massimo complessivo di 150.000 dollari. 

Il CEO di Gitcoin, Kevin Owocki, ha dichiarato: 

“Ethereum e la DeFi sono basati su software open source. Con il loro generoso contributo, Kraken è entusiasta di donare fondi agli sviluppatori volontari che costruiscono l’infrastruttura dell’economia crypto”.  

Kraken e gli investimenti oltre Ethereum

In realtà l’exchange dichiara di aver già finanziato fino ad oggi altri progetti blockchain per più di 500.000 dollari, aiutando diversi sviluppatori a trovare un impiego a tempo pieno. 

Tra questi progetti finanziati c’è Brink, a cui sono stati dati 150.000 $ per la creazione di un centro di formazione per sviluppatori Bitcoin incentrato sull’istruzione e sul finanziamento di collaboratori open source. 

Kraken si dice interessata non solo a Ethereum, Bitcoin e Lightning Network, ma anche a Monero o altre blockchain, invitando gli sviluppatori a proporre i loro progetti per presentare domanda di finanziamento. 

La società definisce “eroi non celebrati” gli appassionati contributori di codici open source a cui si devono molte importanti innovazioni in questo settore, tanto che Bitcoin e le criptovalute semplicemente non esisterebbero senza questi sviluppatori. 

Per questo motivo hanno avviato il loro programma di sovvenzioni open source progettato per favorire il lavoro fondamentale per aiutare le criptovalute ad esprimere il loro pieno potenziale.




Source link

Stefan Thomas rischia di perdere 220 milioni in Bitcoin

Bitcoin è sulla via della maturità