in

Jeremy Allaire, CEO di Circle, ha già usato PayPal per comprare Bitcoin

C’è molto entusiasmo nel settore da quando PayPal, colosso statunitense dei pagamenti, ha annunciato la scorsa settimana di voler entrare nel mercato delle criptovalute. Il lancio dei suoi nuovi servizi, tramite i quali gli utenti potranno effettuare pagamenti crypto nonché acquistare monete digitali direttamente tramite la piattaforma, è previsto per il prossimo anno.

In data 28 ottobre, Jeremy Allaire, cofondatore e CEO della società di pagamenti crypto Circle, ha svelato su Twitter di aver utilizzato PayPal per comprare 100$ di Bitcoin, allegando al proprio messaggio uno screenshot della transazione:

“Ho comprato 100$ in BTC su PayPal! Un importante traguardo per il mercato!”

Allaire non ha tuttavia spiegato come sia riuscito ad accedere al servizio prima del lancio ufficiale.

Oltre a Bitcoin (BTC), PayPal supporterà anche Ether (ETH), Litecoin (LTC) e Bitcoin Cash (BCH). I pagamenti saranno regolati tramite valute a corso legale, in maniera simile a soluzioni già esistenti come BitPay. Ciò significa che i commercianti riceveranno denaro tradizionale e non monete digitali, poiché PayPal si occuperà di convertire automaticamente i fondi.

PayPal è uno dei più grandi fornitori di servizi di pagamento del pianeta, con 346 milioni di conti attivi e un volume nel secondo trimestre del 2020 pari a 222 miliardi di dollari. Inizialmente PayPal faceva parte dei membri fondatori della Libra Association, ma ha successivamente deciso di abbandonare il progetto a causa delle forti pressioni da parte degli organi di regolamentazione.



Source link

Il Dipartimento di Giustizia americano ha avviato un’indagine antitrust su Visa

Adozione di Bitcoin al 90% entro il 2030, prevede il fondatore di Off The Chain Capital