in

Il nuovo ATH di Ether è solo l’inizio? Vari indicatori sembrano segnalare una bull run imminente

Nelle ultime 24 ore, Ether ha raggiunto nuovi massimi storici: ora molti analisti ritengono che potrebbe rapidamente raggiungere un prezzo di gran lunga superiore ai 1.400$.

I solidi fondamentali di ETH stanno rafforzando la convinzione che la criptovaluta potrebbe presto superare la resistenza fra i 1.400 e i 1.500 dollari: molti sottolineano che l’ecosistema DeFi, in continua crescita, potrebbe spingere ETH verso una nuova fase di price discovery.

Il 19 gennaio, Spencer Noon del fondo di venture capital crypto Variant ha delineato 11 indicatori che, a suo parere, suggeriscono l’arrivo imminente di una bull run parabolica. Noon ha sottolineato il fatto che più di un milione di indirizzi unici hanno interagito con la DeFi negli ultimi otto mesi.

Wallet unici nella DeFi. Fonte: Dune Analytics

Noon ha aggiunto che il volume mensile di scambi sui DEX è attualmente ad un massimo storico di oltre 30 miliardi di dollari; più di 20 miliardi sono stati inoltre depositati nei protocolli di prestito DeFi, di cui oltre 4,5 miliardi sono prestiti attualmente in essere.

Guardando oltre la DeFi, Noon sottolinea che Ethereum è la prima blockchain per fee giornaliere generate, superando BTC di oltre il 50%. Il numero di indirizzi Ether attivi giornalieri è raddoppiato negli ultimi 12 mesi, fino a raggiungere il massimo storico di 550.000. Inoltre, quasi 20 miliardi di dollari di stablecoin sono state coniate sulla rete Ethereum nell’ultimo anno.

Il thread su Twitter evidenzia come oltre 25 miliardi di dollari siano attualmente bloccati nella finanza decentralizzata: attualmente 21 protocolli DeFi rappresentano ciascuno almeno 100 milioni di dollari di valore totale bloccato. 

#1: Ethereum ancora nettamente primo dal punto di vista delle fee pagate (7,25 milioni di dollari al giorno in media): questo dimostra che è il network più utile al mondo.

Nonostante la crescita dei fondamentali di Ethereum, Noon fa notare che il numero di transazioni Ether valutate a più di 100.000$ è sette volte inferiore rispetto ai massimi di gennaio 2018, suggerendo che “le istituzioni non sono ancora entrate in gioco

Lo stesso giorno Token Terminal, piattaforma di analisi che utilizza parametri finanziari tradizionali per esaminare i mercati crypto, ha pubblicato su Twitter un grafico del “rapporto tra prezzo e vendite” di Ethereum, con la dicitura “questa volta è diverso.

Il grafico mostra che il prezzo di Ether è ai minimi storici rispetto alle commissioni generate dalla rete: in altre parole, il mercato potrebbe essere estremamente sottovalutato. Tuttavia, alcuni utenti Twitter hanno contestato l’applicabilità di questi strumenti ad Ethereum, rilevando che le “vendite” comprendono anche le fee che vengono riscosse dai miner.

Anche Messari ha condiviso dati che indicano come il volume giornaliero delle transazioni svolte su Ethereum superi del 28% quello di Bitcoin. 



Source link

Numero di nodi Bitcoin ai massimi storici

How I won the MM Crypto trading challenge on #bybit #bitcoin #short #ethereum