in

Il grafico delle azioni di Tesla ricorda quello di Bitcoin nel 2017

Julian Bridgen, co-fondatore della società di ricerca MI2 Partners, ritiene che il titolo Tesla (TSLA) potrebbe essere una bolla: per dimostrarlo, ha confrontato TSLA con il Bitcoin (BTC) nel 2017, quando la criptovaluta raggiunse i 20.000$ e poi perse il 58% del valore nei due mesi successivi.

Passando dal massimo annuale al minimo registrato questo mese, il prezzo di TSLA è sceso del 33,74%. Il titolo ha recuperato notevolmente nelle ultime 48 ore, con un rialzo pari al 12,46%. 

Frattale simile tra il grafico di TSLA e quello di BTC

Bridgen ha condiviso un grafico delle azioni Tesla con un frattale del grafico settimanale di Bitcoin dal 2016 al 2019, segnalando alcune delle somiglianze tecniche tra i due asset:

“Quali sono le caratteristiche di una bolla? Una grande narrazione è essenziale. Infatti, migliore è la storia, più grande è la bolla. Poi, servono molta liquidità e un classico bubble chart. Ad esempio, #bitcoin nel 2017. In TSLA troviamo tutti e tre gli elementi”

Il grafico del prezzo delle azioni Tesla con il grafico settimanale Bitcoin

Il grafico del prezzo delle azioni Tesla con il grafico settimanale Bitcoin. Fonte: Julian Bridgen

Anche se esistono alcune somiglianze tra Tesla e Bitcoin, ci sono diverse differenze fondamentali. In primo luogo, il grafico confronta l’andamento giornaliero di TSLA con quello settimanale di BTC. In secondo luogo, Tesla, in quanto società quotata sui mercati regolamentati, è fondamentalmente diversa da Bitcoin, una rete digitale peer-to-peer. 

Inoltre, il Bitcoin è sempre più visto come una riserva di valore e viene spesso definito “oro digitale”. Gli investitori, sia istituzionali che privati, utilizzano BTC come mezzo per immagazzinare e trasferire valore. Ad esempio, l’11 agosto MicroStrategy ha acquistato 250 milioni di dollari di Bitcoin, adottandolo come il principale asset di cassa dell’azienda.

Al contrario, Tesla è la casa automobilistica con la maggior valutazione al mondo, e il prezzo delle azioni dipende in larga misura dalle performance dell’azienda. 

Ma anche se ci possono essere delle analogie tecniche tra i grafici di Bitcoin e Tesla, soprattutto perché la correlazione tra BTC e titoli azionari ha raggiunto nuovi livelli massimi quest’estate, i fondamentali probabilmente influenzano l’andamento di TSLA più dei fattori tecnici. 

Gli esperti sostengono che, nel breve termine, siano tre i principali volani di Tesla per stimolare la ripresa del titolo. Tali elementi sono stati definiti da Dan Levy, analista di Credit Suisse: l’inclusione nello S&P 500, il Battery Technology Day e la suddivisione dello stock.

Il 22 settembre, Tesla dovrebbe organizzare il Battery Technology Day, e nel settore ci si aspetta che la società di Elon Musk annunci dei passi avanti nella tecnologia delle batterie che permetteranno maggiore durata e prestazioni migliori. 

Nel medio termine, anche le altre variabili, cioè l’avanzamento tecnologico e l’inclusione nello S&P 500, potrebbero portare ad una ripresa del titolo TSLA. 

Al contrario, alcuni analisti hanno previsto che l’inclusione nello S&P500 potrebbe non essere semplice, a causa delle dimensioni di Tesla. Il 2 settembre Levy ha dichiarato: 

“Naturalmente non c’è alcuna garanzia che Tesla verrà inclusa nell’indice durante il prossimo round. Ci sono notevoli complicazioni nell’aggiungere una società delle dimensioni di Tesla”.

Ciò premesso, si potrebbe sostenere che il crollo delle azioni Tesla fosse previsto e che sia stato notevolmente amplificato dal recente periodo negativo del Nasdaq.

Cosa dicono gli analisti sulle prospettive a lungo termine di BTC?

Il grafico di Bitcoin alla fine del 2017 viene spesso utilizzato come metro di paragone con altri asset che presentano crescite verticali. 

Dopo aver raggiunto i 20.000$ e il successivo crollo, BTC si è stabilizzato per lo più tra i 6.000 e i 10.000 dollari. Recentemente ha superato il livello di resistenza a 12.000$ solo per poco tempo, e ora sembra essersi stabilizzato poco sopra i 10.000 dollari.  

Alcuni investitori, tra cui il CEO di Three Arrows Capital Su Zhu, si sono detti sorpresi dalla stabilità di BTC al di sopra dei 10.000 dollari, esprimendo ottimismo verso il trend macroeconomico del prezzo. 



Source link

‘La DeFi crescerà più di Bitcoin nei prossimi cinque anni’

Cosa accadrebbe se improvvisamente sparissero tutti gli sviluppatori di Bitcoin?