in

Il crypto-dollaro di Singapore mira a diversificare un panorama dominato dall’USD

Xfers, società di pagamenti con sede a Singapore, ha annunciato lunedì il lancio ufficiale della sua stablecoin XSGD, ancorata al dollaro di Singapore.

La stablecoin sarà uno dei primi token denominati in SGD, offrendo alle imprese e ai cittadini di Singapore un modo per effettuare transazioni con crypto garantite dalla propria valuta nazionale. XSGD è stato lanciato sulle blockchain di Zilliqa e di Ethereum. Il token fa parte dell’iniziativa StraitsX di Xfers.

La stablecoin è stata definita Travel Rule-compliant, anche se Aymeric Salley, direttore di StraitsX, ha spiegato a Cointelegraph che questo riguarda principalmente le linee guida PSN01 della Monetary Authority of Singapore.

L’insieme di regole si occupa prevalentemente dei requisiti di identificazione per gli utenti, che possono acquisire o riscattare la stablecoin sulla piattaforma di Xfers solo in seguito a una verifica completa. Anche la continua valutazione del rischio e il monitoraggio delle transazioni sono obbligatori per la piattaforma, sebbene queste regole vengano applicate in molti framework antiriciclaggio nel mondo.

Ad ogni modo, Salley ha sottolineato che le normative di Singapore non fanno distinzioni tra diverse forme di e-money, implicando che le società crypto possono operare nel paese a condizione che “possano dimostrare la conformità con una serie di linee guida.

Il token stesso può essere prelevato e trasferito liberamente con wallet non-custodial, ha affermato Salley.

I casi d’uso iniziali di XSGD riguardano principalmente le istituzioni finanziarie, nello specifico i trasferimenti di denaro transfrontalieri e l’accesso al sistema finanziario per le istituzioni basate su crypto. Sharon Paul, head of payments di Xfers, ha spiegato a Cointelegraph:

“Nella maggior parte dei casi, i pagamenti sono il primo passo per consentire l’accesso finanziario. In questa prospettiva, e osservando la crescita degli asset tokenizzati, includere le stablecoin nella nostra suite di opzioni di pagamento è stato un progresso naturale per il nostro team. È con immenso piacere che offriamo XSGD come opzione di regolamento interoperabile e fluida per i settori degli asset digitali e dei mercati di capitale.”

Il team sta promuovendo l’adozione della moneta anche all’interno dell’ecosistema DeFi. Attualmente è disponibile su Zilswap, un exchange decentralizzato basato su Zilliqa. Il token esiste anche come contratto ERC-20 su Ethereum, rendendo possibile l’inclusione su DEX come Uniswap.

Come evidenziato da Sally, attualmente il settore delle stablecoin è dominato dal dollaro statunitense, e la società crede che anche altre valute dovrebbero essere rappresentate:

“Abbiamo visto l’adozione delle stablecoin aumentare rapidamente negli ultimi anni. Nonostante ciò, il 98% del mercato è costituito da stablecoin denominate in USD. Crediamo sia arrivato il momento per stablecoin ancorate ad altre valute nazionali come il dollaro di Singapore di entrare in gioco.”

L’ecosistema blockchain di Singapore è relativamente vasto, composto da oltre 200 progetti e società d’investimento blockchain. Il portale fiat offerto da XSGD potrebbe consentire a queste compagnie una relazione più semplice con i mercati crypto globali, anche se l’infrastruttura crypto del paese non sembra particolarmente arretrata. Importanti exchange come Binance, Kraken e Coinbase operano nel paese attraverso le loro piattaforme globali o filiali apposite.

Source link

Paypal/Venmo allowing direct crypto buys. Cardano ITN Check Balance. Vechain in Italian farm market

John McAfee arrestato in Spagna per evasione fiscale e promozione illecita di ICO