in

Il COVID-19 ha spaventato i piccoli investitori ma ha incoraggiato le whale di Bitcoin

All’inizio della pandemia di COVID-19, i piccoli investitori e quelli istituzionali hanno adottato approcci molto diversi, come dimostra una nuova ricerca condotta OKEx Insights e Catallact. 

Lo studio, che ha esaminato i dati sulle transazioni di BTC on-chain a partire da gennaio fino all’inizio di agosto 2020, ha rilevato che gli investitori retail si sono in gran parte ritirati e hanno adottato una strategia attendista su Bitcoin. Gli investitori più grandi, probabilmente istituzionali, hanno invece accumulato la criptovaluta. Il report non tiene però conto delle transazioni avvenute nella maggior parte del mese di agosto e di settembre, quando i prezzi sono scesi.  

Le transazioni al dettaglio, quelle da meno di un decimo di BTC, rappresentano la maggior parte dei movimenti e seguono più da vicino le fluttuazioni dei prezzi. Il report sottolinea come questi investitori tendono ad essere più facilmente “spaventati dal mercato in tempi di alta volatilità e di drastici cali dei prezzi“, il che è esattamente in linea con i risultati ottenuti dai ricercatori.  

Il numero di piccole transazioni giornaliere di BTC è diminuito, e gli investitori retail hanno assunto un approccio attendista una volta che il prezzo di Bitcoin ha raggiunto i 10.000$ a maggioIl numero di piccole transazioni giornaliere di BTC è diminuito, e gli investitori retail hanno assunto un approccio attendista una volta che il prezzo di Bitcoin ha raggiunto i 10.000$ a maggio. Fonte: Catallact 

Sulla base dei dati, le transazioni al dettaglio “sono diminuite e si sono allontanate dall’andamento del prezzo, suggerendo che gli investitori retail abbiano adottato un approccio attendista dopo un periodo di accumulo stagionale post-crash di Bitcoin“, intorno a maggio.  

Anche le transazioni medie, attribuite ai miner e ai maggiori operatori retail, sono state influenzate da questa cautela all’inizio della pandemia, ma sembra che tale trend sia durato solo fino a giugno, quando l’attività si è ripresa.  

Un dato molto interessante emerge analizzando le transazioni con importi superiori ai 1.000 BTC. Mentre Bitcoin si avvicinava ai 10.000 dollari, dalla fine di giugno il numero di transazioni tra 1.000 e 5.000 BTC ha continuato a salire anche quando il prezzo ha iniziato a stabilizzarsi. Il report sottolinea: 

“Questa tendenza al rialzo suggerisce che le istituzioni finanziarie e/o i grandi operatori si siano dati da fare per accumulare BTC, dato che le misure di sostegno economico varate dalle banche centrali hanno stimolato l’acquisto di hard asset. Tuttavia, poiché non possiamo differenziare in modo netto l’attività effettiva dal numero di transazioni, questa è solo un’ipotesi”.

Anche le transazioni da 5.000 BTC e oltre hanno registrato picchi da metà maggio a metà luglio, il che ha portato i ricercatori a due potenziali conclusioni: gli exchange potrebbero aver spostato le monete in vari wallet per diverse ragioni, tra cui molto probabilmente motivazioni di sicurezza, oppure i grandi investitori istituzionali sono entrati sul mercato e hanno accumulato BTC in previsione di prezzi in aumento o in diminuzione. Il report ha rilevato inoltre che l’impatto del COVID-19 sui mercati globali potrebbe aver indotto i grandi investitori a rivolgersi a BTC per proteggersi contro l’inflazione delle valute fiat. 

Il numero di transazioni tra i 5.000 ed i 10.000 BTC è drasticamente aumentato questa estate, quando prezzo di Bitcoin si è consolidato

Il numero di transazioni tra i 5.000 ed i 10.000 BTC è drasticamente aumentato questa estate, quando prezzo di Bitcoin si è consolidato. Fonte: Catallact 

Il rapporto di OKEx ha chiarito che i primi mesi della pandemia hanno avuto un impatto sul modo in cui le persone si sono mosse all’interno del mercato, soprattutto perché gli investitori retail si sono ritirati in attesa che i prezzi tornassero alla normalità. I grandi investitori, invece, hanno “comprato durante il momento di calo” e hanno iniziato ad accumulare BTC. 

Cointelegraph ha riferito che il prezzo di BTC è stabile al momento, ma potrebbe raggiungere i 16.000$ qualora sorpassasse le attuali soglie di resistenza.

Source link

i wallet fisici di BTC devono ancora migliorare molto

Elrond userà la nuova Bitfinex Token Sale