in

Il 10% dell’offerta di Bitcoin non viene spostata da oltre dieci anni

Una quantità significativa dell’offerta totale di Bitcoin (BTC) non viene spostata da oltre 10 anni: lo rivelano i dati raccolti dalla società di analisi Glassnode.

Nel corso dell’ultimo decennio, 1,8 milioni di Bitcoin (l’attuale offerta circolante è di 18,5 milioni di monete) sono rimasti bloccati all’interno di indirizzi apparentemente inattivi. Attualmente, il valore complessivo di questi BTC è di oltre 23 miliardi di dollari.

BTC inattivi da oltre dieci anni. Fonte: Glassnode

Una grossa percentuale di tali monete parrebbe appartenere al misterioso creatore di Bitcoin, Satoshi Nakamoto, che abbandonò la community nel lontano 2011. Secondo uno studio condotto quest’anno da Whale Alert, il presunto “patrimonio” di Satoshi sarebbe di oltre un milione di BTC.

Nonostante il gran numero di monete in stagnazione, a partire da maggio alcuni vecchi Bitcoin hanno nuovamente iniziato a circolare. Un wallet contenente monete risalenti al febbraio del 2009 ha improvvisamente inviato 50 BTC a due diversi indirizzi, senza alcun avviso o spiegazione. A ottobre un individuo ignoto ha spostato 1.000 Bitcoin estratti nel settembre del 2010, quando il prezzo di un singolo BTC era inferiore ai 10 centesimi di dollaro. 

Source link

Ledger Nano X EDIZIONE ESCLUSIVA – To the Moon

OKEx riattiva le funzionalità, ma non è ancora possibile prelevare i fondi