in

i cluster di whale suggeriscono un’inversione di tendenza per BTC

I cluster di whale in Bitcoin (BTC) indicano che il prezzo potrebbe segnare un’inversione di tendenza a breve termine dopo la ripresa che ha portato la criptovaluta oltre i 10.700$. Negli ultimi due giorni, il prezzo di BTC ha tracciato una crescita del 6% passando da 10.135$ a 10.755$ sui principali exchange.

I cluster di whale si formano quando grandi investitori accumulano Bitcoin e non spendono o spostano le loro riserve per periodi di tempo significativi. In genere questo indica che le whale prevedono un aumento dei prezzi di BTC nel breve termine.

La mappa oraria dei cluster di whale in Bitcoin. Fonte: Whalemap

Whalemap, una società di analisi on-chain che monitora le attività delle whale, ha identificato i livelli di 10.407$, 10.570$ e 10.667$ come cluster. Nel breve termine, i tre livelli agiranno probabilmente da potenziali zone di supporto se BTC resta al di sopra dei 10.700$.

Il sentiment di mercato di Bitcoin sta diventando ottimista

Secondo gli analisti di Whalemap, Bitcoin resta in un trend rialzista finché riesce a difendere i 10.407$.

Proseguendo, hanno spiegato come il trend suggerisca che “abbiano vinto i rialzisti,” mentre il sentiment di mercato migliora grazie al recente aumento:

“Sembra che abbiano vinto i rialzisti. Diversi supporti più in basso a 10.407$ e 10.570$ e supporto nel profilo del volume a 10.500$. Per rimanere rialzista non dovrebbe scendere sotto i 10.407$.”

Un’interessante irregolarità nel recente movimento di Bitcoin vede la criptovaluta dissociarsi dall’oro, come segnalato da Cointelegraph. Mentre l’oro è sceso di un lieve 0,32% nelle ultime 24 ore, BTC è aumentato arrivando oltre i 10.700$.

Willy Woo, un analista on-chain, ha commentato che la separazione indica il rinnovato slancio di Bitcoin:

“Presto Bitcoin si separerà dai mercati tradizionali, ma spinto dalla sua adozione interna a S (pensa a uno stile di crescita da startup) e non da cambiamenti nelle percezioni come uno strumento di copertura da parte degli investitori tradizionali.”

Oltre ai vari fattori tecnici che supportano il trend rialzista di Bitcoin, gli attuali fondamentali suggeriscono una prospettiva a breve termine positiva.

All’inizio della settimana, i dati di Glassnode avevano evidenziato il brusco crollo nel mese di settembre del numero di piccoli indirizzi Bitcoin. Nonostante ciò, gli analisti hanno spiegato che queste variazioni non sono preoccupanti e non influiscono sui fondamentali del network:

“Il recente calo degli indirizzi #Bitcoin che possiedono ≥ 1 $BTC non ha importanza e non è rilevante per i fondamentali del network. Si è trattato semplicemente di una pulizia interna da parte di un exchange, e dell’unione di un gruppo di piccole UTXO in indirizzi separati all’interno di uno solo.”

Cosa si aspettano i trader?

Il trader di criptovalute Edward Morra crede che il mercato dovrà spostarsi sopra i 10.830$ per confermare una continuazione rialzista.

Secondo il trader Nick Cote, se BTC non riesce a superare il livello dei 10.830$ e torna sotto i 10.500$, il range tra 9.800$ e 10.830$ potrebbe costringere BTC a una stagnazione per un periodo prolungato:

“Sotto la resistenza giornaliera, sopra il supporto giornaliero = mercato in un range. Il prezzo si trova attualmente alla vecchia resistenza dei 10.830$. Se riesce a superarla, mi aspetto un nuovo test della resistenza giornaliera a 11.200$. Non sono interessato a fare trading in un range laterale, aspetto l’espansione. Supporto = 9.800$ – 10.100$.”



Source link

Decoupling? Il rapporto tra Bitcoin e oro esce da un bear market di 3 anni

Samsung sta per lanciare nuove soluzioni blockchain in ambito sanitario