in

Filecoin: balzo del prezzo del 100%

Il prezzo di Filecoin (FIL) è raddoppiato in cinque giorni. 

Infatti, fino al 13 marzo era sotto i 45$, mentre oggi è schizzato a quasi 90$. 

Non si tratta del prezzo massimo storico solo perché il giorno del lancio sui mercati crypto, 15 ottobre 2020, passò in poche ore da 32$ ad oltre 144$ in poche ore, con un brevissimo picco addirittura a 209$, stando ai dati di CoinMarketCap. 

Tuttavia, lo stesso giorno il prezzo poi scese fino a 57$, e da allora non è mai più tornato oltre i 100$. 

Quindi, escludendo i picchi assurdi del giorno del lancio sui mercati crypto, il livello di prezzo attuale è il più elevato di sempre, anche perchè è da ieri che rimane costantemente sopra i 70$. 

Da notare che il 2020 si chiuse con un prezzo di 21$, pertanto nel 2021 il prezzo è aumentato di circa quattro volte e mezza. 

Il primo boom lo ha avuto tra l’8 ed il 10 febbraio, quando è passato da 24$ a 46$, per poi riposizionarsi attorno ai 40$. Ma a partire dal 13 marzo si è verificato un nuovo boom che lo ha portato fino ad oltre 80$.

Questo boom ha stupito anche il co-fondatore di Gemini Cameron Winklevoss che ha twittato: 

“Filecoin sta facendo un grosso balzo in questo momento!”. 

Dietro questo balzo c’è sicuramente Grayscale, che ha creato un nuovo Trust proprio per FIL, oltre che per BAT, LINK, MANA e LPT. 

Infatti anche il prezzo di BAT e MANA ad esempio è salito molto, mentre quello di LPT è letteralmente schizzato in alto, e quello di LINK è cresciuto ma di poco. 

Filecoin, la New Universal dietro l’aumento del prezzo? 

Tuttavia, c’è anche un’altra notizia importante dietro il boom di Filecoin, ovvero il fatto che la società cinese New Universal (Newu), con 400 milioni di dollari di capitalizzazione di mercato, ha annunciato di voler iniziare a minare FIL, con l’obiettivo di arrivare in questo modo a produrre il 119% delle sue entrate del 2019.




Source link

Sempre più cittadini americani pianificano di investire il proprio assegno di sussidio in crypto o azioni

Chiliz (CHZ) segna un profitto del 1.600% a marzo: fan token alle stelle