in

Ethereum vicino a una resistenza fondamentale a pochi giorni dalla scadenza di opzioni per 112 milioni di dollari

Negli ultimi tre mesi, i contratti di opzione su Ether (ETH) sono quintuplicati per arrivare a un totale di 452 milioni di dollari.

I 112 milioni di dollari in opzioni che scadranno questo venerdì potrebbero avere un impatto considerevole sul mercato, ma questo dipenderà dall’equilibrio tra strategie rialziste e ribassiste.

Open interest totale delle opzioni su Ether. Fonte: Skew

Open interest totale delle opzioni su Ether. Fonte: Skew

Il grafico riportato sopra mostra la notevole crescita segnata dal mercato delle opzioni su ETH nello scorso mese.

Anche se l’open interest potrebbe sembrare modesto rispetto al mercato da 1,9 miliardi di dollari delle opzioni su Bitcoin (BTC), i contratti relativi a ETH sono diventati più rilevanti durante gli ultimi mesi.

Lo strike di 400$ domina i volumi

Non tutte le strategie relative alle opzioni sono rialziste o ribassiste. La covered call consiste nel comprare l’asset sottostante e vendere un’opzione call.

L’obiettivo in questo scenario è quello di trarre profitto da una strategia a rendita fissa quando si presenta un premio discreto. Nel complesso, si tratta di una tattica neutra-positiva, e questi investitori guadagnano finché Ether resta sopra una certa soglia.

Open interest delle opzioni su Ether divise per strike, misurate in migliaia. Fonte: Skew

Open interest delle opzioni su Ether divise per strike, misurate in migliaia. Fonte: Skew

Anche se l’open interest delle opzioni con uno strike inferiore a 320$ è notevole, è possibile che si sia accumulato più di un mese fa quando ETH si trovava sotto i 250$.

Queste opzioni in-the-money implicano uno strike inferiore del 15% o più rispetto all’attuale prezzo di ETH, e generalmente vengono utilizzate nelle strategie covered call citate sopra.

Attualmente ci sono 97.000 opzioni su Ether con uno strike di 400$, anche se questa cifra include tutte le scadenze fino a marzo 2021. Analizzando solo la scadenza imminente del 28 agosto, è possibile comprendere meglio il vero sentiment degli investitori.

La scadenza di venerdì sembra ben equilibrata

L’exchange Deribit possiede attualmente una quota di mercato superiore al 90%, e per questo motivo analizzeremo da vicino i suoi mercati Ether.

Mercati delle opzioni ETH di Deribit per la scadenza del 28 agosto. Fonte: Deribit

Mercati delle opzioni ETH di Deribit per la scadenza del 28 agosto. Fonte: Deribit

La prima cosa da evidenziare è l’equilibrio tra opzioni call e put. Considerando che attualmente il prezzo di Ether si aggira intorno a 390$, è necessario concentrarsi sui livelli di strike più vicini.

Al momento ci sono 27.800 opzioni call contro 31.400 opzioni put nel range compreso tra 380$ e 400$. Questo significa che, almeno per la scadenza di agosto, sembra esserci una forza pari tra le strategie rialziste e ribassiste.

L’indicatore skew rimane leggermente rialzista

L’indicatore 25% delta skew misura quanto è costosa (o economica) un’opzione call rispetto a una simile opzione put. Uno skew negativo indica che il costo di protezione per i movimenti al rialzo è più costoso rispetto alle oscillazioni verso il basso.

Grafico a 3 mesi del 25% delta skew sulle opzioni ETH. Fonte: Deribit

Grafico a 3 mesi del 25% delta skew sulle opzioni ETH. Fonte: Deribit

L’indicatore sta fluttuando in terreno negativo da inizio luglio, e nonostante il recente rigetto di ETH al livello di resistenza dei 440$, il sentiment in merito al pricing delle opzioni non è cambiato.

Anche i mercati future tengono duro

A differenza dei mercati delle opzioni, i contratti future devono per forza avere un numero uguale di long e short in qualsiasi momento.

Si tratta di una caratteristica centrale di questi strumenti derivati, anche se lo squilibrio della leva finanziaria usata da entrambe le parti dovrebbe riflettersi sul premio dei contratti future rispetto ai mercati spot.

Quando gli acquirenti di contratti future (long) sono disposti a pagare di più rispetto al prezzo di mercato corrente per sviluppare posizioni con leva, il premio supererà un tasso annualizzato tra il 5% e il 10%.

Questo indicatore è conosciuto come base e dovrebbe mantenere un livello positivo in mercati sani. Questa situazione è nota come contango, mentre l’opposto, ovvero una base negativa, indica una condizione di backwardation.

Base annualizzata dei future su ETH. Fonte: Skew

Base annualizzata dei future su ETH. Fonte: Skew

Dopo aver toccato un livello impressionante del 28% nella giornata del 17 agosto, la base dei future su ETH si è ritirata mentre la criptovaluta segnava un calo del 9% nell’arco delle 48 ore successive. Pur avendo perso l’importante supporto dei 400$, i trader di contratti future su ETH sembrano imperturbati dalle recenti correzioni del prezzo.

Il premio sui future a un mese resta stabile al 13%, indicando che i venditori stanno chiedendo più soldi per posticipare la liquidazione finanziaria.

I derivati su Ether restano rialzisti

I movimenti del prezzo nel breve termine stressano molti trader, e diversi studi nell’ambito dell’economia comportamentale hanno dimostrato che gli impatti psicologici delle perdite sono nettamente superiori a quelli dei guadagni.

Il recente calo del 9% da 440$ dovrebbe essere considerato irrilevante dopo la crescita del 200% nell’arco degli ultimi cinque mesi.

A prescindere dal prezzo d’acquisto medio, le correzioni di prezzo, soprattutto in seguito a movimenti rialzisti considerevoli, sono essenziali per trarre profitto e far fronte all’estrema volatilità delle criptovalute.

Il metodo meno adatto per questo mercato è la strategia delle mani deboli di Dave Portnoy, che consiste nell’arrendersi a una settimana dall’arrivo in un mercato notoriamente volatile.

I punti di vista e le opinioni qui espressi sono esclusivamente dell’autore e non riflettono necessariamente i punti di vista di Cointelegraph. Ogni investimento e operazione di trading comporta dei rischi. Dovresti condurre una ricerca propria quando prendi una decisione.



Source link

LiquidApps per l’interoperabilità tra EOS ed Ethereum

Akon affiancherà la campagna presidenziale di Brock Pierce