in

Ethereum: in arrivo l’upgrade Berlin

Il 14 aprile 2021 dovrebbe essere lanciato l’aggiornamento Berlin sulla mainnet di Ethereum.

Verrà infatti applicato al blocco 12.244.000, che dovrebbe essere minato per l’appunto il 14 aprile. 

Comunque già domani, 10 marzo, verrà lanciato sulla testnet Ropsten, mentre il 17 marzo arriverà su Goerli ed il 24 su Rinkeby.

Nell’annuncio ufficiale si legge che dopo diversi mesi di pianificazione, Berlin è pronto per essere lanciato, dopo Istanbul e Muir Glacier già rilasciati nei mesi scorsi. 

I nodi Ethereum dovranno essere aggiornati alla nuova versione compatibile con Berlin prima del 7 aprile, visto che, a causa della variabilità del block time, è consigliabile aggiornare diversi giorni prima della data prevista. 

Questo aggiornamento introduce ben quattro EIP sulla mainnet di Ethereum, ovvero:

  • EIP-2565, che riduce il costo della ModExp, 
  • EIP-2929, che aumenta il costo del gas per alcune operazioni quando vengono utilizzati per la prima volta in una transazione, 
  • EIP-2718, che introduce un nuovo tipo di transazione per consentire un supporto più semplice per più tipi di transazione, 
  • EIP-2930, che aggiunge un tipo di transazione che contiene un elenco di indirizzi e chiavi a cui la transazione prevede di accedere, per mitigare alcuni degli aumenti del costo del gas introdotti da EIP-2929.

Il nome “Berlin” è stato scelto perché dopo Istanbul erano stati esauriti i nomi per gli aggiornamenti di rete pianificati, ed è stato scelto di utilizzare i nomi delle città in cui si sono tenuti i Devcon. Infatti a Berlino si è tenuto Devcon 0, mentre il prossimo aggiornamento si chiamerà Londra, ovvero dove si è tenuto Devcon 1.

Per gli utenti che non possiedono un nodo, e non minano, l‘aggiornamento non implica di dover fare nulla. 

L’upgrade Berlin di Ethereum

Berlin è un cosiddetto aggiornamento di rete in “Ethereum-land”, ovvero una modifica al protocollo Ethereum sottostante che crea nuove regole per migliorare il sistema, pertanto non richiede altro se non l’aggiornamento dei nodi e dei software di mining. 

Prosegue intanto lentamente il percorso che porterà al lancio di Ethereum 2.0, a data ancora da destinarsi. Il numero delle transazioni medie giornaliere rimane elevato, ben sopra il milione, mentre la mediana delle fee per transazione non riesce a scendere sotto i 4$, perfettamente in linea ad esempio con quella di Bitcoin.




Source link

gli ordini da 100.000$ o più toccano massimi storici

Ethereum implementerà l’aggiornamento Berlin con quattro EIP