in

Ecco perché le accuse contro BitMEX potrebbero essere una brutta notizia per la DeFi

Dopo le notizie sulle accuse penali contro BitMEX, la comunità crypto discute la potenziale prossima vittima delle autorità: il settore della finanza decentralizzata.

Il 1° ottobre, la Commodity Futures Trading Commission statunitense ha annunciato le accuse contro tre dirigenti di BitMEX, che avrebbe violato il Bank Secrecy Act (BSA) a causa delle insufficienti misure antiriciclaggio e know-your-customer (KYC) applicate dall’exchange.

I protocolli DeFi, inclusi gli Exchange Decentralizzati (DEX) hanno promosso le loro procedure AML e KYC minime come un importante vantaggio dei loro servizi. Ora, molti si chiedono se anche i DEX sono tenuti a rispettare il BSA, sebbene la maggior parte dei progetti cerchi di decentralizzare la proprietà e la governance sulle loro comunità.

Mentre molti protocolli DeFi sembrano convinti di poter sfuggire ai legislatori semplicemente diventando completamente decentralizzati, circolano sempre più dubbi in merito alla fattibilità di questo stratagemma. Ad ogni modo, recentemente i protocolli DeFi sono stati criticati per il loro alto grado di centralizzazione, con 12 su 15 dei progetti principali ancora in possesso delle chiavi admin per attivare la ‘God Mode’.

“Molti su Crypto Twitter non capiscono perché le notizie di oggi non sono solo un problema per la CeFi ma anche per la DeFi. Ha a che fare con le sfumature legali e una cosa chiamata il ‘Bank Secrecy Act’ (BSA).”

In un thread di 25 post su Twitter, il consulente blockchain e angel investor Adam Cochran ha esaminato le potenziali conseguenze delle accuse contro BitMEX per i protocolli DeFi.

Cochran ha affermato che, sebbene le autorità non possano chiudere direttamente un DEX a causa della sua natura decentralizzata, potrebbero prendere di mira i core developer che possiedono le chiavi admin e i provider di domini che ospitano le interfacce front-end delle piattaforme:

Se questo dovesse accadere a un protocollo, un grande numero di utenti smetterebbe di usarlo e non interagirebbe con il contratto direttamente, essenzialmente distruggendolo,” ha spiegato.

“Il punto di questo discorso è che un protocollo non è fuori dalla portata del governo, ci sono sempre punti di pressione da colpire.”

Cochran crede che la comunità crypto dovrebbe in realtà essere favorevole all’applicabilità di normative come il BSA nella DeFi, aggiungendo che “c’è una differenza tra volere sovranità e privacy sui tuoi fondi e consentire attività criminali.

Per tutta risposta, l’utente Twitter ‘tendies.eth’ ha obiettato che i DEX sono già più conformi delle loro controparti centralizzate a causa della capacità di rintracciare ogni singola transazione on-chain:

“I CEX possono agevolare il riciclaggio di denaro attraverso i loro database privati ma lo stesso non vale per la DeFi, in cui ogni transazione è pubblica e trasparente. La DeFi è molto più rintracciabile delle banche e dei CEX.”

Henrik Andersson, Chief Investment Officer di Apollo Capital, ha spiegato a Cointelegraph che “considerando quanto tempo ci è voluto per presentare il caso di BitMEX, non credo che la DeFi verrà presa di mira dai legislatori tanto presto.” Andersson ha aggiunto che i progetti DeFi dovrebbero essenzialmente mantenere la calma e andare avanti:

“I progetti DeFi devono continuare a concentrarsi sullo sviluppo di un’infrastruttura finanziaria inarrestabile con codice aperto e libero.”

Dave Jevans, CEO di CipherTrace, ha affermato che a suo avviso i protocolli DeFi probabilmente non accetteranno le normative, ma la cosa non durerà a lungo.

“Non riusciranno a fuggire dalle regolamentazioni ancora per molto,” ha commentato Jevans. “Sono già nel loro mirino.

CryptoWhale ha spiegato ai suoi 40.000 follower che le normative stanno arrivando per 8.800 progetti sul mercato “che operano illegalmente e verranno chiusi,” inclusi token DeFi, exchange e privacy coin.

“Quando le normative arriveranno, i proprietari di questi progetti fraudolenti fuggiranno dai mercati in massa per evitare le accuse. Stiamo parlando di miliardi di dollari che lasciano i mercati, cosa che sicuramente avrà un grande impatto sul sentiment generale nelle crypto, costringendoci a continuare il bear market.”



Source link

andrà direttamente in Top 5?

Il deflusso di liquidità verso SushiSwap ha in realtà reso Uniswap più forte