in

È ora di istituzionalizzare i mercati crypto: servono controlli di conformità

A causa dell’incertezza normativa della Securities and Exchange Commission statunitense e al miscuglio di requisiti di licenza nei vari Stati, lo sviluppo del trading di criptovalute negli Stati Uniti rimane bloccato tra i temi di discussione per l’Over-the-Counter Bulletin Board.

Al fine di garantire la crescita sana e continua dei mercati di asset digitali, è fondamentale espandere la quota di mercato del trading istituzionale. È un modello commerciale migliore per i mercati crypto, e costringerà i legislatori statunitensi ad agire più velocemente. I mercati di asset digitali che adottano questa strategia comprenderanno che migliori controlli attirano una maggiore liquidità istituzionale, e la loro organizzazione dietro un insieme generale di principi di controllo è il punto da cui iniziare.

Fortunatamente l’Association for Digital Asset Markets, o ADAM, un consorzio di operatori del mercato degli asset digitali istituito nel 2018, ha preso l’iniziativa a novembre 2019 pubblicando il suo “Code of Conduct.” (Il documento “Best Practices for Digital Asset Exchanges,” pubblicato dall’Asia Securities Industry and Financial Markets Association nel 2018, è un altro ottimo riferimento.) Questo codice, una lettura obbligata per chi opera nei mercati degli asset digitali, presenta otto principi fondamentali: conformità e gestione del rischio, etica del mercato, conflitti d’interesse, trasparenza ed equità, integrità del mercato, custodia, sicurezza informatica e continuità operativa, lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo.

Con queste fondamenta in posizione, il prossimo passo è l’implementazione. Ancora una volta, non c’è bisogno di reinventare la ruota. Standard e normative esistenti forniscono indicazioni che possono essere adattate a qualsiasi mercato di asset digitali. Il primo paese da consultare sono le Bermuda, la cui autorità di regolamentazione ha accolto apertamente gli asset digitali e ha cercato di eliminare l’incertezza normativa. Persino il Wyoming, noto come lo stato con il quadro normativo più avanzato sugli asset digitali negli Stati Uniti, ha modellato le proprie leggi in materia su quelle delle Bermuda.

Anche Malta offre una regolamentazione prescrittiva collaborativa (chiudendo un occhio sull’implosione dei suoi sforzi in questo campo), seguita da New York. Di seguito presenterò i link alle migliori normative delle risorse più rilevanti.

Il “Code of Practice” delle Bermuda fornisce controlli lineari su governance, conformità e gestione del rischio, specifici ai mercati degli asset digitali. Le organizzazioni mature in cerca di guide complete dovrebbero consultare il “Virtual Financial Assets Rulebook, Chapter 3, Title 3,” di Malta, che potrebbe anche aiutare per questioni relative al conflitto d’interesse in indipendenza operativa, incentivi e trading personale. Il migliore, e più esaustivo, orientamento normativo in materia di conflitti in società finanziaria rimane il “Report on Conflicts of Interest.” pubblicato a ottobre 2013 dalla Financial Industry Regulatory Authority.

Implementare l’adeguata trasparenza e i controlli di correttezza richiede le necessarie divulgazioni ai clienti. A questo proposito, le norme in materia delle Bermuda e i regolamenti su valute virtuali di New York offrono la guida più chiara e utile.

Per l’integrità del mercato, soprattutto per mercati di asset digitali statunitensi soggetti alle regolamentazioni della Commodity Futures Trading Commission il “Rulebook” del Cboe Futures Exchange rappresenta una risorsa ben organizzata.

Il “Digital Asset Custody Code of Practice” delle Bermuda definisce standard per custodi di asset digitali con chiave privata sui temi di sicurezza, gestione delle transazioni e operazioni. Tuttavia, la normativa “Customer Protection” della SEC e le regole sulla separazione di fondi dei clienti della CFTC sono poco adatte ai mercati di asset digitali, come sottolineato sia dalla FINRA che dalla SEC.

Per i controlli di sicurezza informatica, il documento “Cybersecurity Requirements for Financial Services Companies” del New York State Department of Financial Services offre un elenco completo, ma per la sicurezza di custodia, il “Custody Code of Practice” delle Bermuda è la risorsa migliore. Le normative su valute virtuali di New York forniscono un’utile lista per la continuità operativa. I riferimenti indispensabili per i responsabili della sicurezza dei dati nei mercati degli asset digitali includono le guide “Security and Privacy Controls,” “Key Management,” “Cryptographic Key Generation” e “Cybersecurity Event Recovery” del National Institute of Standards and Technology.

I documenti “Prudential Standards” e “Sector-Specific Guidance Notes for Digital Asset Business” delle Bermuda offrono una guida approfondita per l’antiriciclaggio di denaro, e persino modelli predefiniti, ma le risorse del Financial Crimes Enforcement Network in merito alle valute virtuali convertibili rimane ovviamente la fonte principale. Per condurre una valutazione dei rischi AML, la risorsa più importante dovrebbe essere il “Bank Secrecy Act/Anti-Money Laundering Examination Manual for Money Services Businesses.”

È arrivato il momento per i mercati di asset digitali di prendere il toro per le corna e iniziare a spezzare il blocco normativo facendo leva sui principi dell’ADAM e sulle risorse menzionate sopra. Dobbiamo essere proattivi per mettere in moto le correnti di liquidità verso i mercati delle criptovalute!

L’autore desidera esprimere uno speciale ringraziamento a Andrew Kuttin.

Le informazioni presenti in questo articolo sono di carattere generale e non è inteso per essere, né deve essere considerato, una consulenza legale.

I punti di vista, i pensieri e le opinioni qui espressi sono esclusivamente dell’autore e non riflettono o rappresentano necessariamente i punti di vista e le opinioni di Cointelegraph.

Eric Hess è il fondatore di Hess Legal Counsel e Helical, Inc. Hess Legal offre consulenze a società finanziarie e legate ad asset digitali in merito a contratti, sicurezza e privacy, AML, governance, licenze tecnologiche e finanziamenti. Helical offre una piattaforma di cybersecurity-as-a-service. Eric ha ricoperto le cariche di CEO, consulente generale e altri ruoli legali e normativi per exchange di equity registrati, Lehman Brothers e altre società nei mercati azionari, fintech e di ricerca.

Source link

Interesse composto e Criptomonete

Le Funzionalità differenti delle Criptovalute | Cripto-trading | Alfio Bardolla