in

Durante il picco della DeFi, i miner hanno guadagnato oltre 450.000 ETH solo dalle fee

Secondo dati di Glassnode, nota società di analisi on-chain, i profitti dei miner di Ether (ETH) sono schizzati alle stelle nel mese di settembre. Nel medesimo periodo, il prezzo della valuta sottostante non è aumentato in modo significativo, ma i miner del network Ethereum hanno ottenuto comunque guadagni significativi grazie all’aumento delle fee. 

I miner hanno incassato 450.089 ETH in commissioni (pari a circa 168 milioni di dollari): un aumento del 39% rispetto al mese precedente, in cui avevano ottenuto circa 113 milioni di dollari. 

Nello stesso periodo le entrate dei miner di Bitcoin legate alle fee non solo non sono cresciute, ma sono persino diminuite. I miner di BTC hanno guadagnato 26 milioni di dollari a settembre, in calo del 50% rispetto ai 39 milioni di dollari di agosto. Secondo i dati della mining pool crypto F2Pool, attualmente è tre volte più profittevole minare Ether piuttosto che Bitcoin.

Bitcoin ed Ether, i profitti dei miner. Fonte: Glassnode 

Il forte aumento delle entrate per i miner di Ether deriva dall’enorme crescita del settore della finanza decentralizzata, che ha fatto salire alle stelle i prezzi delle fee. 

La DeFi si sta rivelando molto redditizia per farmer e miner

La DeFi non solo ha svelato al mondo un importante caso d’uso di Ethereum, ma ha anche alimentato la domanda di ETH, sotto forma di gas per pagare le transazioni e gli smart contract. Tutti questi fattori hanno portato ad una crescita del prezzo di Ether nel 2020, permettendogli di avere performance notevolmente migliori rispetto a Bitcoin. 

Inoltre, una notevole quantità di BTC è confluita nella blockchain Ethereum sotto forma di WBTC e RenBTC, aumentando ulteriormente il volume di attività. Ad oggi, quasi 1 miliardo di dollari di BTC è stato convertito in token attraverso il protocollo Wrapped BTC.

La performance di Bitcoin e Ethereum dall’inizio dell’anno ad oggi
La performance di Bitcoin e Ethereum dall’inizio dell’anno ad oggi. Fonte: Digital Assets Data

In seguito all’aumento dei guadagni dei miner di Ether, nuovi partecipanti si stanno unendo alla rete per raccoglierne i benefici. Anche l’hashrate del network è aumentato costantemente, superando il suo massimo storico il 7 ottobre: questo è un segnale fortemente rialzista, poiché mostra che un numero sempre maggiore di utenti sta entrando nella rete. 

MetaMask, popolare browser wallet per Ethereum ampiamente utilizzato nel mondo DeFi, questo mese ha avuto addirittura 1 milione di utenti mensili. Il numero degli indirizzi che detengono ETH continua a crescere, ma Ethereum sarà in grado di gestire il carico supplementare sulla rete? 

La DeFi è un punto di svolta per Ethereum 

La finanza decentralizzata ha contribuito a riportare sulla rete Ethereum un numero significativo di miner, ma è anche importante notare che le fee hanno raggiunto livelli insostenibili a causa della congestione della rete.

Poiché gli utenti competono tra loro per l’elaborazione delle transazioni, è necessario pagare commissioni più elevate. Secondo dati di Blockchair, il 2 settembre una transazione standard su Ethereum è costata in media 15 dollari.

Questo dato nel breve termine è positivo per i miner, ma una crescita incontrollata del costo degli smart contract potrebbe di fatto costituire una barriera all’ingresso di nuovi utenti DeFi. In effetti, proprio questo problema potrebbe essere una delle ragioni principali dietro la notevole crescita dei prezzi dei token DeFi dell’ultimo mese.

Valore totale investito nella DeFi
Valore totale investito nella DeFi. Fonte: Digital Assets Data

In molti stanno cercando di risolvere i problemi di congestione della rete Ethereum: alcuni protocolli Layer-2 stanno guadagnando terreno, ma la maggior parte delle persone non li usa. Una soluzione permanente al problema potrebbe essere Ethereum 2.0, ma anch’esso sembra ben lontano dall’effettiva release. Tutto questo potrebbe creare spazio per dei competitor, come la smart chain di Binance.  

Secondo alcuni analisti, invece, la “mania” della DeFi potrebbe essere finita, visto che la sua popolarità è diminuita e ormai un intervento normativo per regolamentare l’ecosistema sembra imminente.

Comunque sia, Ethereum dovrà necessariamente risolvere i suoi problemi di scalabilità in tempi brevi se vuole rimanere la “casa” della DeFi, per non dire della possibile nascita di nuovi trend, come ad esempio i Non-Fungible Token.

Source link

al via i contratti perpetui su EOS, Litecoin e Polkadot

Kate Winslet reciterà e produrrà la pellicola