in

Dopo la conferma di Yellen, il Tesoro procede con la normativa sul monitoraggio crypto

L’ormai celebre proposta del Dipartimento del Tesoro statunitense di richiedere informazioni sui trasferimenti crypto da exchange a wallet self-hosted è di nuovo in movimento.

Stando a un annuncio pubblicato martedì dalla Financial Crimes Enforcement Network, o FinCEN, le parti interessate avranno altri 60 giorni per rispondere alla proposta. Sebbene sia un netto miglioramento rispetto ai 15 giorni concessi inizialmente, sfortunatamente per il settore crypto non sembra che i termini effettivi della proposta siano cambiati insieme all’amministrazione.

La notizia segue la conferma lunedì di Janet Yellen come Segretaria al Tesoro. Poco dopo la sua inaugurazione, il neo-presidente Joe Biden ha ordinato un blocco di tutte le attività delle agenzie gestite da membri nominati, incluso il Dipartimento del Tesoro.

In origine, la FinCEN aveva annunciato la proposta appena prima di Natale con un periodo di commento brevissimo, per fare in modo che la normativa finale venisse introdotta prima della fine del mandato di Donald Trump. Secondo diversi commentatori, questa iniziativa era stata promossa direttamente dal Segretario al Tesoro di Trump, Steven Mnuchin.

La comunità crypto ha reagito con sdegno, presentando commenti e facendo abbastanza pressione politica da convincere l’agenzia di Mnuchin a estendere il periodo di commento, passando così la proposta al suo successore. Alcuni speravano che Yellen, nominata da Biden come Segretaria al Tesoro a novembre 2020, sarebbe stata meno ostile nei confronti delle crypto.

Resta da vedere cosa succederà dopo che il Dipartimento del Tesoro riceverà ulteriori feedback, ma il ritorno a questa normativa nel primo giorno di lavoro formale di Yellen non suggerisce ottimismo. Le parti interessate possono inviare commenti alla FinCEN qui.

Source link

è il ‘momento della verità’, sostiene un trader

Il CEO Bitmain annuncia di aver lasciato la società… con un messaggio criptato