in

Covid-19, aerei: arriva il passaporto su blockchain

La International Air Transport Association (IATA) vorrebbe introdurre un Travel Pass, un passaporto su blockchain che possa dire se il viaggiatore si è sottoposto al vaccino anti-Covid-19.

Il progetto in in realtà è già stato annunciato a dicembre. Con questo speciale visto, le compagnie aeree potrebbero riprendere a volare e a garantire i collegamenti nel mondo. 

La data di rilascio potrebbe essere vicina, in quanto il primo obiettivo è fissato al Q1 del 2021, un periodo compreso tra gennaio e marzo dell’anno in corso. 

 Il Travel Pass sarebbe una app mobile che permetterebbe ai viaggiatori di archiviare e gestire informazioni sul loro stato di salute e su test e vaccini a cui si sono sottoposti inerenti il covid-19.

Alan Murray Hayden, Head Airport, Passenger and Security Products di IATA, ha detto a Future Travel Experience:

“Se guardiamo al quadro più ampio, ciò che ha davvero guidato questa iniziativa è il modo in cui le misure di quarantena stanno avendo un forte impatto sull’industria del trasporto aereo. All’inizio dell’anno abbiamo visto che quando le Isole Canarie hanno tolto la quarantena, i fattori di carico per le compagnie aeree sono saliti alle stelle durante la notte. La soluzione a questo è il test”.

Tuttavia anche i test rapidi non sono affidabili, oltre che ci deve essere del personale a controllarli. Al contrario il Travel Pass di IATA comunicherebbe con governi, centri vaccini e centri di test per verificare le informazioni.

La tecnologia su cui si baserebbe, poggia su quattro fattori:

  • un registro globale dei requisiti sanitari dove il viaggiatore può trovare informazioni accurate sui requisiti di viaggio, test e vaccini;
  • un registro globale dei centri di test/vaccinazione per identificare i centri di test e i laboratori nel luogo di partenza;
  • Lab app, che permette ai laboratori e ai centri di test autorizzati di inviare in modo sicuro i risultati dei test o i certificati di vaccinazione ai passeggeri;
  • un modulo di passaporto digitale.

Travel Pass: il passaporto su blockchain

Tutto poggerebbe sulla tecnologia blockchain di modo che nessun database può essere hackerato. In questo modo i dati non possono essere compromessi e le informazioni sono sicure. 

Spiega ancora Hayden:

“Questa è la bellezza della tecnologia che stiamo usando: mette il passeggero in completo controllo dei suoi dati. Non c’è un database centrale e nessuno può violarlo. Il passeggero possiede i suoi dati e li condivide con la compagnia aerea. È così potente ed è probabilmente uno dei primi esempi in assoluto di tecnologia blockchain implementata in un modo che porta benefici alle persone”.

In pratica i passeggeri si troverebbero ad avere dati e documenti direttamente sui loro cellulari e con pochi passaggi possono decidere di condividerli con la compagnia aerea. 

Quando ciò avverrà sarà un passo avanti per la sicurezza di tutti e per la ripresa dei collegamenti aerei.




Source link

Ethereum diventerà l’asset principale per gli investitori nel 2021

compromessi i dati di 325.000 utenti