in

Cosa è il Bitcoin

cosa è bitcoin dove comprare

Cosa è il Bitcoin?

Il BitCoin è una moneta virtuale decentralizzata creata nel 2009 per essere utilizzata e scambiata senza la necessità di un intermediario (una banca per esempio), come succede con classiche valute FIAT (Euro, dollaro, ecc).

La particolarità diel Bitcoin è quindi il fatto di essere stata creata da una community di utenti e che non sia controllata da nessuno, se non dagli utenti stessi e dai miner.

guida principianti cosa è bitcoin dove come comprare

Come è nato il Bitcoin

Nonostante la prima citazione di “criptovaluta” risalga al 1998 da parte di Wei Dai sulla mailing list elettronica “cypherpunks”, dove propose l’idea di un nuovo tipo di denaro decentralizzato, la nascita del Bitcoin la dobbiamo a Satoshi Nakamoto, uno sconosciuto sviluppatore software. Il 31 ottobre 2008 infatti pubblicò un white paper su una rete crittografica intitolato “Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System”, che potrebbe essere tradotto come “Bitcoin: Un sistema di cassa elettronico da utente a utente ”. La rivoluzione dei bitcoin era appena iniziata.

Il Bitcoin è basato su un algoritmo matematico crittografico con l’idea di realizzare una moneta autonoma da qualsiasi autorità centrale e che si possa trasferire elettronicamente in maniera istantanea e con tariffe ridotte o nulle.

ll 3 gennaio del 2009 viene creato il primo blocco di Bitcoin (chiamato blocco genesis), da cui vengono creati 50 BTC. Dopo circa due settimane viene creata la prima transazione ufficiale tra Satoshi Nakamoto e Hal Finney. Infine verso fine 2009 viene reso pubblico il primo tasso di cambio ufficiale del Bitcoin equivalente a 1$= 1,309.03 BTC, quindi 0.0007 $ per ogni bitcoin.

L'algoritmo base del Bitcoin

Una delle basi del Bitcoin è la crittografia, una disciplina nata per essere in grado di comunicare senza che terzi possano conoscere il messaggio anche se ne avessero accesso.

Il Bitcoin utilizza un algoritmo chiamato SHA-256. SHA è l’acronimo di Secure Hash Algorithm (o Secure Hash Algorithm). Un hash è una sequenza alfanumerica unica che si ottiene quando si codifica un file o un testo. Saremo in grado di recuperare il messaggio originale ma la difficoltà di farlo senza la password è enorme (sebbene la lunghezza dello SHA sia sempre la stessa). Questo algoritmo viene utilizzato per generare indirizzi Web bitcoin ma anche nel processo stesso di generazione di bitcoin (il cosiddetto mining bitcoin).

Come si generano i Bitcoin

I nuovi bitcoin sono generati da un processo competitivo e decentralizzato chiamato “mining“. Questo processo si basa sul fatto che gli individui vengono premiati dalla rete per i loro servizi.

Evoluzione del numero dei Bitcoin

I minatori creano record che contengono tutte le transazioni effettuate e che qualsiasi utente della rete può verificare (quella che viene chiamata blockchain). Inoltre, proprio come con la moneta metallica, un bitcoin non può essere utilizzato contemporaneamente in due diverse transazioni. Quando un “minatore” crea una transazione, la incorpora in un blocco di dati collegato a blocchi precedenti (questa è la blockchain) 

Cos'è la Blockchain

Collegata al concetto di “tecnologie di contabilità distribuita”, la blockchain è presentata come un insieme di tecnologie (P2P, timestamp, crittografia, ecc.) che, combinate, consentono a computer e altri dispositivi di gestire le tue informazioni condividendo un registro distribuito, decentralizzato e sincronizzato tra tutti, invece di utilizzare i database tradizionali.

cosa è la blockchain

Nella blockchain quindi troviamo dei blocchi concatenati, che contengono al loro interno tutte le informazioni sulle transazioni effettuate che vengono identificate e segnate attraverso il timestamp.

Il timestamp, la marca temporale, è ciò che rende le transazioni della blockchain sicure. Una volta generata una nuova transazione viene marcata temporalmente, non essendo più possibile alterare o annullare l’operazione. Viene marcata la data e l’ora certa al documento, rendendo quindi ogni singola transazione tracciata pur rimanendo anonima.

Non confondiamo però il concetto di blockchain con il Bitcoin. Quest’ultimo è una moneta digitale che viene utilizzata per effettuare transazioni all’interno di una blockchain. La blockchain è un protocollo p2p o più semplicemente la tecnologia che sta alla base delle transazioni tra la maggior parte delle criptovalute, tra cui il Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple, ecc.

Quali sono i vantaggi del Bitcoin

✅Libertà di pagamento: con Bitcoin è possibile inviare e ricevere qualsiasi somma di denaro istantaneamente da e verso qualsiasi parte del mondo, in qualsiasi momento senza nessun intermediario come il caso di una banca.
Tariffe molto basse: i pagamenti con bitcoin sono attualmente elaborati con tariffe basse. Gli utenti possono includere una commissione nelle loro transazioni per ricevere la priorità nell’elaborazione di questi, con conseguente conferma più rapida delle transazioni da parte della rete.

Minori rischi per i commercianti: le transazioni Bitcoin sono sicure, irreversibili e non contengono dati personali e privati. Ciò protegge i commercianti da perdite causate da frodi o resi fraudolenti.
Sicurezza e controllo: gli utenti Bitcoin hanno il controllo completo sulle loro transazioni ed è impossibile per i commercianti imporre addebiti indesiderati, come può accadere con altri metodi di pagamento. I pagamenti in bitcoin possono essere effettuati senza essere associati a informazioni personali. Ciò offre un elevato livello di protezione contro il furto di identità. Gli utenti di Bitcoin possono anche proteggere i loro soldi con backup e crittografia.
Neutro e trasparente: Tutte le informazioni sulla fornitura di Bitcoin sono disponibili sulla blockchain per chiunque voglia verificarlo e utilizzarlo. Nessun individuo o organizzazione può controllare o manipolare il protocollo Bitcoin perché è crittograficamente sicuro.

Quali sono gli svantaggi del Bitcoin

Grado di accettazione: Molte persone non conoscono ancora Bitcoin. Poche aziende accettano ancora Bitcoin.

Volatilità: Il valore totale dei bitcoin in circolazione e il numero di aziende che usano Bitcoin sono molto piccoli. Eventi, scambi o attività commerciali relativamente piccole influiscono in modo significativo sul prezzo.

Sviluppo in corso: nuovi strumenti, funzionalità e servizi sono ancora in fase di sviluppo per rendere Bitcoin più sicuro e accessibile alle masse. In generale, Bitcoin è ancora in fase di maturazione.

Cosa determina il prezzo del Bitcoin

Il prezzo del Bitcoin è determinato dalla domanda e dall’offerta. Quando la domanda di Bitcoin aumenta, il prezzo aumenta e quando la domanda diminuisce, il prezzo diminuisce. C’è un numero limitato di Bitcoin in circolazione e nuovi bitcoin vengono creati a una velocità prevedibile e decrescente, ciò significa che la domanda deve seguire questo livello di inflazione per mantenere un prezzo stabile. Poiché Bitcoin è ancora un mercato relativamente piccolo rispetto a quello che potrebbe diventare, non ci vuole una quantità significativa di denaro per spostare il prezzo di mercato verso l’alto o verso il basso, motivo per cui il prezzo del bitcoin è ancora molto volatile.

Dove si conservano i Bitcoin

Innanzitutto, prima di acquistare dei Bitcoin, è necessario avere un “posto” dove conservarli. Nel mondo delle criptovalute, quel posto si chiama wallet (portafogli) e si presenta in una varietà di forme con diverse opzioni di sicurezza, archiviazione e accesso.

Tecnicamente il wallet non memorizza i tuoi Bitcoin, ma le chiavi digitali private che sono necessarie per firmare una transazione. Senza di queste l’utente perde, in sostanza, l’accesso ai suoi Bitcoin.

I wallet per Bitcoin

I wallet (o portafogli digitali) che possono contenere criptovalute Bitcoin (e altre criptovalute) si possono classificare in:

  • Hot wallet: portafogli online che sono permanentemente connessi a una rete peer to peer.
  • Cold wallet: portafogli che possono funzionare senza una connessione Internet e sono quindi più sicuri.

Attualmente ci sono 5 tipi di wallet digitali in cui possiamo depositare i Bitcoin:

  • Portafoglio desktop
  • Portafoglio mobile
  • Portafoglio Web
  • Portafoglio di carta
  • Portafoglio hardware

Ti suggeriamo di continuare a leggere nella nostra sezione dove parliamo dei Walletclicca qui

Tra i migliori wallet di tipo hardware raccomandiamo in assoluto il Ledger Nano X.

Come si comprano i Bitcoin

Comprare Bitcoin è relativamente facile, ti basterà in pratica trovare un sito o una piattaforma di scambi di valore. I più famosi ed usati in Italia sono: Changelly, LocalBitcoins, Cex.io, Coinbase, ecc.

Con LocalBitcoins potrai fare dei veri e propri scambi tra utenti che vogliono comprare o vendere bitcoin, una sorta di ebay delle criptovalute. Con Changelly e Cex.io acquistiamo Bitcoin facilmente con una lettera di credito (Visa o Mastercard), ma anche paypal, Superflash, Skrill.

La piattaforma Coinbase, che dispone anche di semplice app da usare su IOS e Android, è forse una tra i servizi più intuitivi da utilizzare. Su coinbase è poi possibile richiedere una carta di debito del tuo conto in criptovalute, utilizzabile come qualsiasi altra carta di debito.Best referral code coupon coinbase bitcoin cryptos 10$

➡️Qui ti spieghiamo come comprare Bitcoin e criptovalute su Coinbase ed avere 25$ in Bitcoin gratis con il nostro referral code… clicca qui

Tra i migliori servizi per l’acquisto e lo scambio di Bitcoin e altre criptovalute dobbiamo assolutamente menzionare Crypto.com, la cui app è scaricabile per IOS e Android. Anche qui, come nel caso di Coinbase, è possibile richiedere una carta di debito (ci sono vari tipi di carte di debito e qui te lo spieghiamo). Infine sulla piattaforma è possibile fare staking delle proprie criptovalute e guadagnare interessi.Best referral code coupon crypto.com bitcoin cryptos 50$

➡️💸Qui ti spieghiamo come funziona Crypto.com, lo staking… e su come avere 50€ in criptovalute MCO gratis con il nostro referral code… clicca qui

Come si trasferiscono i Bitcoin

Come già abbiamo menzionato, le transazioni sono una parte essenziale e indispensabile del funzionamento delle criptovalute come Bitcoin. Questi rappresentano la spina dorsale di questo intero sistema di pagamento crittografico. Sapere cos’è una transazione e come funziona è di vitale importanza per capire e sapere come funzionano le criptovalute.

Ora, ti chiederai sicuramente quali elementi compongono una transazione Bitcoin. Bene, eccoli qui:

  • Input: sono i riferimenti relativi a una transazione che non è stata utilizzata in nessun’altra. Questi ci consentono di confermare la provenienza delle attività che verranno utilizzate in una transazione. E sono quelli che contengono l’indirizzo in cui i bitcoin sono stati originariamente ricevuti.
  • Output: contengono l’indirizzo a cui viene effettuato il trasferimento e l’importo spedito. Contengono inoltre gli indirizzi di scambio o di reso in cui vengono inviati i resi delle transazioni. Quindi una transazione può contenere più di un output.
  • Identificatore (TXid): ogni transazione effettuata avrà il suo hash. Questo hash viene generato dagli ingressi e dalle uscite. Questo valore è ciò che consente di identificare una transazione in modo unico e irripetibile all’interno di una blockchain.
  • Commissione: è il piccolo pagamento che i minatori ricevono per l’elaborazione di una transazione. Pertanto, il minatore che genera un nuovo blocco riceverà una commissione per ogni transazione elaborata all’interno di detto blocco.

Arriviamo quindi al dunque… i Bitcoin possono essere trasferiti grazie a delle chiavi digitali, una sorta di coordinate.

Puoi trasferire i BTC tramite:

  • Wallet software
  • Wallet cartaceo
  • Trasferimento attraverso un wallet ospitato altrove (Coinbase, Luno, ecc)

Carte di credito per Bitcoin

Si, è possibile avere una carta di credito/debito dove poter conservare e spendere i tuoi Bitcoin.

➡️💸Qui ti spieghiamo come funzionano le 3 migliori carte di credito per Bitcoin e criptovalute… clicca qui

Cosa è l'halving di Bitcoin

L’halving è un processo automatizzato di dimezzamento dei bitcoin che i minatori ricevono come ricompensa per la creazione di un blocco.

Grazie all’halving di Bitcoin i “ritmi di produzione” vengono rallentati rendendo il prezzo meno esposto a rischi di deprezzamento.

ll 28 novembre 2012 si è verificato il primo halving del Bitcoin (blocco 210.000) e si è passati dall’estrazione di 50 BTC ogni 10 minuti, all’estrazione di 25 BTC.

Il 9 luglio 2016 c’è stato il secondo dimezzamento (al blocco 420.000) che ha portato la ricompensa dei miner sui 12,5 BTC.

A maggio 2020 c’è stato il terzo dimezzamento (al blocco 630.000), dove la ricompensa è scesa a 6,25 BTC.

Il quarto processo di dimezzamento arriverà più o meno nel 2024, al blocco 840.000. Per il quinto e il sesto halving di Bitcoin bisognerà probabilmente attendere il 2028 e il 2032.

cosa è ethereum come dove comprare

Cosa è Ethereum

Bitcoin non viene tutelato dalla legge cinese, stabilisce un tribunale