in

CME: oggi il lancio dei future su Ethereum

Oggi, lunedì 8 febbraio 2021, verranno lanciati i future su Ethereum al CME. 

Il Chicago Mercantile Exchange (CME) è una borsa valori di Chicago specializzata in prodotti derivati. 

È stata fondata nel 1898 ed è la più grande borsa al mondo di opzioni e future. 

Il 17 dicembre del 2017 vennero lanciati i future su Bitcoin, generando il giorno stesso lo scoppio della bolla speculativa che si era formata a fine anno sul prezzo di BTC.

Tuttavia il lancio dei future fu solo l’evento scatenante, non la causa dello scoppio della bolla, pertanto è possibile che il lancio dei future su ETH non abbia lo stesso effetto. 

Infatti sebbene il prezzo di ETH sia aumentato molto negli ultimi tempi (+170% dal 24 dicembre ad oggi), la sua parabola non sembra particolarmente simile a quella di fine 2017, quando aumentò del 224% in poco più di un mese, e addirittura del 576% in soli quattro mesi (negli ultimi 4 mesi è aumentato del 384%). 

Pertanto sebbene la situazione attuale di Ethereum possa sembrare per certi versi simile a quella di bitcoin al lancio dei future su BTC, in realtà ci sono alcune differenze sostanziali che fanno presumere che il comportamento di ETH potrebbe non essere lo stesso. 

Innanzitutto i mercati ora sono preparati ad una novità del genere. 

Inoltre i future su ETH del CME sono solo uno tra i tanti prodotti derivati simili già presenti sul mercato, sebbene ancora nessuno scambiabile su una grande borsa tradizionale come quella di Chicago. 

Infine spesso l’andamento del prezzo di Ethereum segue quello di bitcoin, e sembra piuttosto improbabile che il lancio dei future su ETH possa influenzare il prezzo di BTC. 

Come funzionano i future su Ethereum del CME

Dei nuovi future su Ethereum si sa che ogni contratto equivarrà a 50 ETH, e sarà regolato in dollari, come quelli su bitcoin. 

In questo momento è difficile immaginare con precisione quali conseguenze potrebbero avere questi nuovi derivati sul mercato e sul prezzo di ETH, ma è possibile fare un confronto con quelli su BTC. 

Innanzitutto l’open interest dei future su bitcoin ha ormai superato i 13 miliardi di dollari, mentre quello dei future su Ethereum è inferiore alla metà

Ma mentre quello di BTC sta crescendo più lentamente, quello di ETH ha spiccato il volo, visto che è più che decuplicato nell’ultimo anno, e addirittura triplicato rispetto a fine 2020. D’altronde il vero e proprio boom del prezzo di ETH si è verificato proprio a partire da gennaio 2021.




Source link

Ripple contro il dev Isaac Miller per i suoi fidget spinner

Bitfarms pianifica di acquistare 48.000 nuove mining machine nonostante la carenza di chip