in

Chainalysis e Integra FEC si sono aggiudicate un contratto con l’IRS per violare la privacy di Monero

Mercoledì l’IRS ha assegnato due contratti da 625.000$ per lo sviluppo di strumenti di tracciamento per Monero e alcuni protocolli Layer-2. Ad aggiudicarseli sono state le società di analisi blockchain Chainalysis e Integra FEC. 

All’inizio di settembre l’agenzia fiscale statunitense aveva reso pubblica la sua volontà di cercare una soluzione in grado di violare la privacy di alcuni progetti. Un portavoce dell’IRS ha detto a Cointelegraph che l’agenzia aveva selezionato le due compagnie vincitrici su una rosa di 22 proposte ricevute. Quando abbiamo chiesto di specificare i criteri utilizzati per la decisione, l’unica risposta che abbiamo ricevuto è stata: “abbiamo effettuato un’analisi comparativa”.  

Chainalysis è tra le aziende leader nel campo dell’analisi di dati crypto e si era già aggiudicata in passato simili contratti con una serie di agenzie governative. Integra FEC è un nome molto meno noto, nonostante abbia sottoscritto accordi milionari con player di primo piano, quali ad esempio la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, per fornire “altri servizi di consulenza scientifica e tecnica“.

I governi stanno aumentando sempre di più l’attenzione sul tracciamento dei dati crypto, e quindi il numero di aziende che si occupano di queste tematiche è destinato ad aumentare. A metà settembre, il Ministero del Tesoro degli Stati Uniti ha commesso però un errore madornale: ha scambiato un indirizzo Monero per un identificativo di pagamento.

Source link

SingularityNET vuole migrare da Ethereum a Cardano

Jack Dorsey, CEO di Twitter, critica Coinbase per il suo approccio apolitico