in

Buffett taglia la sua posizione in Wells Fargo, favorendo la tesi rialzista per oro e Bitcoin

Warren Buffett e Berkshire Hathaway hanno ridotto considerevolmente l’investimento in Wells Fargo, vendendo 100 milioni di azioni. L’Oracolo di Omaha continua a ridimensionare la sua posizione in titoli bancari, appoggiando la prospettiva rialzista su oro e Bitcoin (BTC).

Secondo quanto segnalato da Fox Business il 5 settembre, Berkshire deteneva 32 miliardi di dollari in azioni Wells Fargo. Il conglomerato di investimenti possiede ora il 3,3% delle azioni della banca, per un valore di 3,36 miliardi di dollari.

Perché Buffett si è sbarazzato di Wells Fargo e in che modo potrebbe avvantaggiare Bitcoin?

Nel corso della sua carriera, Buffett ha sottolineato l’importanza del value investing e del flusso di cassa. L’investitore solitamente predilige aziende con operazioni stabili e prevedibili che risultano in una redditività costante.

A luglio, Wells Fargo ha registrato una perdita pari a 2,4 miliardi di dollari, la prima dalla crisi del 2008. In seguito al deludente rapporto trimestrale, la compagnia ha annunciato il taglio dei dividendi a 10 centesimi per azione.

Questo mese, Moody’s ha modificato la sua valutazione da stabile a negativa, citando un lento processo di riorganizzazione della governance. Allen Tischler, un analista di Moody’s, ha spiegato:

“Il cambiamento di prospettiva riflette il ritmo più lento del previsto con cui Wells Fargo sta risolvendo le sue mancanze relative a governance, supervisione, conformità e gestione del rischio operativo. La lentezza grava sulla sua base di spesa, compromettendo ulteriormente il potenziale di guadagno in condizioni operative difficili.”

La confluenza tra la perdita trimestrale, il taglio dei dividendi e la prospettiva ridimensionata hanno probabilmente spinto Buffett a ridurre la sua posizione.

Tuttavia, il tema ricorrente nelle modifiche al portafoglio di Berkshire degli ultimi mesi è l’investimento in Barrick Gold. Mentre riduce l’esposizione al settore bancario statunitense, Buffett ha investito nell’oro e in società commerciali giapponesi.

La decisione dimostra che Buffett sta cercando sicurezza in termini di cash flow e una copertura contro l’inflazione. L’investimento in Barrick Gold sostiene la tesi rialzista di Bitcoin, dato che la percezione del crypto asset come una riserva di valore continua a migliorare, soprattutto grazie alla forte correlazione con l’oro dopo il crollo avvenuto a marzo 2020.

I prezzi di Bitcoin e oro a confronto

I prezzi di Bitcoin e oro a confronto. Fonte: Skew

Secondo Winklevoss, BTC “divorerà” l’oro

Altri importanti investitori, tra cui i gemelli Winklevoss, credono che Bitcoin in veste di “oro digitale” sfiderà l’oro nel lungo termine. Nello specifico, il suo immenso potenziale di rialzo lo rende un investimento attraente, dato che la capitalizzazione di mercato della criptovaluta è pari a circa l’1,5% dell’oro.

Cameron Winklevoss, co-fondatore di Gemini, ha dichiarato che Bitcoin ha già compiuto grandi progressi rispetto all’oro:

“Bitcoin ha già guadagnato terreno importante sull’oro, passando da un white paper a una capitalizzazione di mercato pari a oltre 200 miliardi di dollari in meno di un decennio. Nel corso del prossimo, continuerà a divorare l’oro.”

Come riportato da Cointelegraph Markets lo scorso lunedì, Max Keiser, veterano di Wall Street e presentatore del Keiser Report, crede che l’abbandono del dollaro da parte di Buffett sia un segnale rialzista per il prezzo dell’oro e di Bitcoin.

Lo spostamento di Buffett verso il Giappone, assieme al suo investimento in oro, conferma che sta uscendo da USD,” ha spiegato. “Bitcoin, oro e argento raggiungeranno nuovi massimi storici nel breve termine.



Source link

Quando BTC è sceso sotto i 10.000$, l’open interest è crollato di 653 milioni di dollari

I dev di Ethereum vogliono ridurre i costi di utilizzo, ma forse è già troppo tardi