in

Bitcoin torna sotto i 12.000$, ma gli esperti rimangono ottimisti

  • Nonostante la correzione del 4,4%, i rialzisti continuano a credere in una chiusura giornaliera sopra i 12.000$.

  • L’S&P 500 ha raggiunto un nuovo massimo infragiornaliero, confermando secondo gli analisti l’inizio di un nuovo bull market.

  • Nel grafico di Bitcoin, il trend di minimi sempre più alti e ribaltamenti di supporti e resistenze rimane intatto.

Dopo una giornata molto volatile, che ha fatto scivolare il prezzo di Bitcoin (BTC) a 11.820$, l’asset digitale sembra pronto a tornare sopra i 12.000$.

La leggera contrazione del 4,4% è avvenuta dopo una bull run della durata di sei giorni, che ha fatto aumentare il prezzo di BTC dell’11,93%. Tali mosse correttive sono molto comuni, e persino salutari, dopo incrementi tanto significativi.

Panoramica del mercato delle criptovalute

Panoramica del mercato delle criptovalute. Fonte: Coin360

Fortunatamente, il pattern di minimi sempre più alti rimane intatto. Attualmente i rialzisti stanno tentando di spingere il prezzo all’area di supporto compresa fra i 12.100 e i 12.200 dollari: in caso di successo, si verrebbe a creare una solida base per una spinta fino a 12.900$.

È interessante notare come, se da una parte Bitcoin e il resto del mercato crypto hanno registrato una correzione, l’S&P 500 ha raggiunto un picco di 3.395$. Questo ha di fatto cancellato tutte le perdite avvenute a marzo, quando la pandemia ha stretto la sua morsa sull’economia statunitense.

Secondo gli analisti della CNBC, gli ottimi risultati di oggi “confermano l’inizio di un nuovo bull market” per la borsa degli Stati Uniti. Al tempo stesso, oro e argento hanno registrato lievi perdite: ciononostante, i due asset rimangono ai livelli più alti degli ultimi anni.

La costante crescita dei due metalli preziosi suggerisce che, sebbene il valore dei titoli azionari sia tornato ad aumentare, gli investitori rimangono cauti sul futuro dell’economia statunitense e globale.

Grafico giornaliero di Bitcoin

Grafico giornaliero di Bitcoin. Fonte: Coin360

Come spesso accade, quando Bitcoin è scivolato a 11.820$ anche il resto del mercato ha subito ingenti correzioni.

In particolare, il prezzo di Chainlink (LINK) è crollato del 17,29%. In negativo anche Ether (ETH), che è scivolato da 430$ a 407$ per poi tornare agli attuali 415$. Pessime le prestazioni di EOS, il cui valore si è ridotto del 9,13%.

Stando ai dati di CoinMarketCap, la capitalizzazione complessiva di tutte le criptovalute è ora pari a 377,5 miliardi di dollari; la dominance di Bitcoin è di circa il 59,3%.

Source link

Ultra ha rilasciato i propri SDK per developer

Bitcoin.org: il sito registrato da Satoshi Nakamoto 12 anni fa