in

Bitcoin sta ‘oscurando’ l’oro come riserva di valore

Diversi indicatori suggeriscono che Bitcoin (BTC) sta spingendo da parte l’oro come bene rifugio prediletto. Secondo Mike McGlone, senior commodity strategist presso Bloomberg, questo potrebbe gettare le basi per una più ampia adozione mainstream della valuta digitale.

Lunedì, McGlone ha twittato che lo scontro dei beni rifugio sta iniziando a favorire Bitcoin, in base a indicatori tecnici e fondamentali:

“L’oro avrà sempre un posto nei gioielli e nelle collezioni di monete, ma la maggior parte degli indicatori segnalano che Bitcoin sta rimpiazzando a un ritmo accelerato il metallo prezioso come riserva di valore nei portfolio degli investitori.”

Il grafico condiviso nel tweet mostra la forte sovraperformance di Bitcoin rispetto all’oro da metà 2020, mentre le posizioni totali conosciute in ETF sull’oro sono diminuite. In altre parole, sembra che Bitcoin stia prendendo piede tra gli investitori istituzionali a scapito dell’oro. Inoltre, il grafico evidenzia un brusco calo della volatilità di Bitcoin rispetto a quella dell’oro.

McGlone sostiene da tempo che Bitcoin diventerà eventualmente il bene rifugio preferito degli investitori mentre la narrativa dell’oro digitale continua a trovare riscontri. A inizio febbraio, lo strategist di Bloomberg ha previsto che BTC avrebbe raggiunto rapidamente i 50.000$ mentre gli investitori spostavano fondi dal metallo prezioso verso l’asset digitale. La principale criptovaluta ha superato i 50.000$ meno di due settimane dopo.

A novembre 2020, McGlone ha previsto che Bitcoin potrebbe toccare i 170.000$ nell’arco dei prossimi due anni prima di consolidarsi come l’oro.

Dall’inizio dell’anno, lo scontro dei beni rifugio tra oro e Bitcoin ha favorito decisamente BTC. Il 9 marzo, 1 Bitcoin equivale a 31,7 once d’oro. Il rapporto ha toccato un picco di 32,1 a febbraio, stando ai dati di MarketWatch.

Attualmente, il prezzo spot di BTC si trova a circa 54.520$, dopo una crescita giornaliera del 7,1%. L’oro, nel frattempo, è sceso a 1.717$ sulla divisione Comex del New York Mercantile Exchange.



Source link

Società finanziaria norvegese investe 58 milioni di dollari in Bitcoin e imprese crypto

Dogecoin non è sempre stata una ‘divertente meme-coin’