in

Bitcoin si prepara a una spinta verso i 100.000$

Secondo il creatore di uno dei modelli di prezzo sulla criptovaluta più conosciuti, è arrivato il momento del prossimo rialzo dei prezzi significativo per Bitcoin (BTC).

In un tweet del 14 settembre, l’analista PlanB ha evidenziato i crescenti segnali che puntano all’inizio di una nuova bull run per BTC/USD.

PlanB sul prezzo di BTC: “È ora di salire”

Facendo riferimento alla versione originale del suo modello Stock-to-Flow (S2F), PlanB ha affermato che è giunto il momento di iniziare una crescita di un ordine di grandezza.

Questo è il modello del 2019 per la serie temporale solo sui dati storici di BTC (senza usare dati relativi a oro, argento, diamanti o immobili),” ha scritto commentando un nuovo grafico.

“Osserva il salto nel valore del modello coincidente con l’halving (linea bianca) e il corrispondente calo del multiplo S2F / errore di modello (punti bianchi). È ora di salire.”

Modello stock-to-flow di Bitcoin al 14 settembre. Fonte: PlanB/Twitter

Modello Stock-to-Flow di Bitcoin al 14 settembre. Fonte: PlanB/Twitter

Il grafico originale dell’S2F si differenzia dal più recente modello Stock-to-Flow cross-asset (S2FX), che include fattori macroeconomici e introduce le “fasi” della metamorfosi di Bitcoin come asset. Questa nuova versione suggerisce un prezzo di BTC pari a 288.000$ entro il 2024.

Dall’halving di maggio, Bitcoin ha segnato “punti rossi” sul modello, seguendo le aspettative, in modo simile agli eventi successivi all’halving del 2016.

Curiosamente, anche l’analista di Cointelegraph Markets Michaël van de Poppe ha segnalato la comparsa di un simile pattern da un punto di vista dell’analisi tecnica.

Se vogliamo mettere a confronto periodi e cicli di mercato, la situazione attuale è paragonabile al 2016,ha twittato il 14 settembre.

“Una lenta escursione rialzista, con lunghi periodi di consolidamento laterale. Nel 2016, abbiamo assistito a diversi pattern di questo tipo. Probabilmente ne vedremo anche nel 2020 e 2021.”

Interrogato sulla fonte dei fondi che dovranno affluire per spingere BTC/USD verso i 100.000$, PlanB ha presentato un post relativo all’S2F e ha confermato che la sua ipotesi resta valida.

I fondi arriverebbero da “argento, oro, paesi con tassi d’interesse negativi o governi autoritari, milionari e miliardari che cercano protezioni contro il quantitative easing (QE), e investitori istituzionali.

Gli analisti anticipano una bull run nei beni rifugio

Questa settimana, l’ottimismo sui beni rifugio continua oltre Bitcoin. Come segnalato da Cointelegraph, molti si aspettano che l’oro reagisca positivamente all’annuncio della Federal Reserve in merito a un aggiornamento della sua politica, previsto per mercoledì.

Mike McGlone, chief strategist di Bloomberg Intelligence, ha sottolineato la forza dell’oro.

I prezzi dell’oro in aumento nonostante il calo delle posizioni net-long degli hedge fund e il rialzo del dollaro sono un segno della base consolidata formata dal metallo prezioso,” ha sintetizzato lunedì.

“La riserva di valore sta assistendo a una lotta tra una minore speculazione e una maggiore domanda organica, cosa che indica un bull market sano.”

Attualmente, XAU/USD si aggira intorno ai 1.950$, dopo aver raggiunto ad agosto un massimo storico di 2.075$.



Source link

Apple sta costringendo l’exchange a modificare i suoi prodotti crypto

La piattaforma DeFi bZX subisce un nuovo hack da 8 milioni di dollari