in

Bitcoin: il sentiment resta positivo

Nonostante la forte correzione del prezzo di bitcoin di un paio di giorni fa, il sentiment rimane positivo.

Infatti, tale correzione era attesa da molti, tanto da non avere realmente spaventato nessun investitore professionale. 

Un mese fa il prezzo di BTC era inferiore ai 20.000$, mentre il picco minimo toccato durante questa correzione è stato comunque superiore ai 30.000$. 

Inoltre dopo aver toccato questo picco minimo il prezzo è praticamente subito rimbalzato, riportandosi in un’area compresa tra 33.000$ e 35.000$. 

Il ritracciamento non sembra pertanto aver intaccato il trend sul medio/lungo periodo, ma per ora sembrerebbe aver solamente interrotto l’esagerato trend di crescita sul breve periodo. 

Il sentiment su Bitcoin secondo eToro

L’analista Simon Peters di eToro svela che, nonostante le oscillazioni del prezzo ultimamente siano state simili a quelle del 2017, il sentiment degli investitori resta positivo. Invece tra fine 2017 ed inizio 2018 vi fu un drastico capovolgimento di fronte, che tramutò un forte sentiment positivo in un forte sentiment negativo, nel giro di pochi giorni o settimane.

Peters fa notare che, nonostante la correzione del mercato a breve termine, Bitcoin rimane in buona salute oscillando ancora attorno a quota 35.000 dollari, ovvero una quota di gran lunga superiore non solamente al prezzo medio del 2020, ma anche solamente a quello di dicembre. 

Peters dice: 

“Numerosi ‘cripto-scettici’ hanno subito pensato che fosse scoppiata la bolla del Bitcoin, dal momento che il prezzo sembrava destinato a scendere sotto i 30.000 dollari. Un evento che tuttavia non si è concretizzato. Gli appassionati della criptovaluta hanno, dal canto loro, reputato la frenata della correzione come una vittoria, sostenendo che quota 30.000 dollari possa essere considerata come la nuova base della criptovaluta”.

Tuttavia aggiunge anche che, in realtà, secondo lui è ancora troppo presto per affermare che i 30.000$ siano considerabili come una base di prezzo da cui possa ripartire una nuova salita. 

Nonostante ciò Peters continua dicendo:

“Osservando il Bitcoin da una prospettiva a lungo termine, le sensazioni sulla criptovaluta rimangono positive. È probabile che diversi investitori abbiano sfruttato il recente calo per acquistare Bitcoin ad un prezzo (relativamente) basso. Al contempo, il sentiment degli investitori retail continua a rimanere positivo”.




Source link

la DeFi estirperà parzialità e frode dal settore bancario tradizionale

Calma e sangue freddo! Il crollo da 9.000$ di Bitcoin non cambia il trend