in

Bitcoin: il co-fondatore di Gemini contro Yellen

Il co-fondatore dell’exchange Gemini, Tyler Winklevoss, si è scagliato contro Janet Yellen riguardo le sue dichiarazioni su Bitcoin. 

Yellen, che è stata governatore della Fed fino al 2018 e sta per essere nominata Segretario del Tesoro dal nuovo presidente Biden, qualche giorno fa ha dichiarato che ritiene che molte criptovalute siano usate principalmente per finanziare attività illecite. 

Sebbene ciò in realtà non sembra corrispondere a realtà, la minaccia di una stretta sull’utilizzo di queste monete proveniente dal futuro Segretario del Tesoro del governo statunitense ha avuto un impatto significativo sui mercati crypto, generando paura ed aumentando la pressione di vendita. 

Il co-fondatore di Gemini ha deciso di scagliarsi su Twitter non solo contro le dichiarazioni di Yellen, ma anche direttamente contro la Fed e le banche centrali. 

In riferimento a quanto detto da Yellen ha scritto

“Questo è completamente falso. Bitcoin viene utilizzato principalmente dai cittadini per tutelarsi dall’incompetenza e dalla grave negligenza dei banchieri centrali”. 

Il riferimento in particolare non riguarda le criptovalute in genere, ma proprio specificatamente Bitcoin, mentre Yellen invece non si riferiva esclusivamente a Bitcoin. 

In effetti in questo caso conviene fare due discorsi differenti per Bitcoin e per le altcoin, visto che è proprio solamente Bitcoin lo strumento utile per difendersi dalle politiche monetarie espansive delle banche centrali.

Gemini, la difesa a Bitcoin

Va tuttavia detto che durante la presidenza Yellen il bilancio della Fed non si è espanso molto. 

Il primo Quantitative Easing fu lanciato nel 2008 quando a capo della banca centrale USA c’era il predecessore di Yellen, Ben Bernanke. Anche il secondo fu lanciato dalla Fed ad inizio 2013, quando il governatore era ancora Bernanke. Yellen divenne governatore a febbraio 2014, ovvero poco prima che il secondo QE iniziasse a rallentare, per poi terminare a fine anno. 

Inoltre l’immensa emissione di dollari dell’anno scorso è avvenuta sotto la presidenza del successore di Yellen, Jerome Powell, pertanto Janet Yellen non può certo essere accusata di essere l’artefice dell’enorme stampa di dollari avvenuta in questi anni. 

Tuttavia Winklevoss si riferisce genericamente ai “banchieri centrali”, categoria di cui Yellen ha fatto parte per quattro anni, pertanto il suo ragionamento non è scorretto. È estremamente difficile però che le parole del co-fondatore di Gemini possano avere più peso di quelle di Janet Yellen.




Source link

La Svezia sta lavorando a una CBDC proof-of-concept basata su registri distribuiti

In un solo mese, 270.000 Bitcoin sono stati spostati all’interno di cold wallet