in

Bitcoin è leggermente sopravvalutato come commodity

Gli esperti di JPMorgan Chase hanno analizzato l’attuale prezzo di Bitcoin, comparandolo a quello di altri beni: a loro parere, potremmo assistere a una moderata pressione di vendita nel prossimo futuro.

Secondo un articolo recentemente pubblicato su BloombergQuint, un’entità partner che coinvolge sia Bloomberg che Quintillion Media, si legge:

“Gli analisti di JPMorgan sostengono di aver calcolato il valore intrinseco di Bitcoin, esaminando la criptovaluta come se fosse una merce e tenendo conto del costo marginale di produzione.

Secondo JPMorgan Chase, Bitcoin dovrà affrontare un ‘modesto vento contrario’ nel breve termine, sulla base dei dati dei mercati future e di una stima del valore intrinseco della criptovaluta.”

Solitamente il prezzo dei future oscilla leggermente sopra o sotto il valore di mercato, anche detto spot price. Il prezzo dei future tende ad avvicinarsi a quello spot in prossimità della data di scadenza dei contratti. Prezzi future al di sopra dello spot solitamente indicano una tendenza rialzista, e viceversa.

Gli analisti di JPMorgan hanno segnalato che in questo momento le posizioni rialziste di Bitcoin superano quelle ribassiste. Hanno inoltre evidenziato un incremento della pressione d’acquisto in seguito al recente ingresso in Bitcoin da parte di svariate società finanziarie: quest’anno Paul Tudor Jones, MicroStrategy e Square hanno ufficialmente investito in BTC.

La popolarità di Bitcoin come commodity è in crescita anche fra il grande pubblico, tanto che oggigiorno la criptovaluta viene spesso definita “oro digitale”. Secondo Max Keiser, fondatore di Heisenberg Capital, l’interesse degli investitori tradizionali in BTC farà arrivare il prezzo a 50.000$:

“Attualmente il business da 100.000 miliardi di dollari del fund management ha investito meno dell’1% in oro. Ma ora Buffett si sta avvicinando all’oro, prevedo un’allocazione globale minima del 5%. Questo porterà il prezzo dell’oro a 5.000$.

Prevedo anche un’allocazione globale minima dell’1% (1.000 miliardi di dollari) in Bitcoin. Questo porterà il prezzo di Bitcoin a 50.000$.”

Source link

La prima proposta comunitaria di Uniswap mira a ridurre le barriere alla governance

Cinque exchange detengono il 10% di tutti i Bitcoin in circolazione