in

BCHN, nuovo avversario di Bitcoin Cash, guadagna popolarità in vista di un fork

Un potenziale fork di Bitcoin Cash a novembre diventa sempre più probabile: il 63% degli ultimi 1.000 blocchi di BCH sono stati estratti utilizzando Bitcoin Cash Node (BCHN), l’implementazione “separatista” della community.

Secondo i dati pubblicati da Coin Dance, attualmente circa l’82% dell’hash rate sul network di Bitcoin Cash appoggia BCHN, in seguito al recente supporto da parte delle note mining pool BTC.com e Antpool.

E oltre 700 dei 1.262 nodi di Bitcoin Cash supporta BCHN. Basti pensare che soltanto 516 nodi sono basati su Bitcoin ABC, l’implementazione storicamente dominante di BCH guidata dallo sviluppatore Amaury Sechet.

Le tensioni all’interno della comunità di Bitcoin Cash si sono riaccese ad agosto, quando Bitcoin ABC ha svelato la fortemente controversa “Coinbase Rule”, la cui entrata in vigore è prevista per il 15 novembre.

La Coinbase Rule imporrebbe ai miner di spostare l’8% dei BCH estratti tramite la generazione dei nuovi blocchi all’interno di un fondo di sviluppo controllato unilateralmente da Sechet. Molti sostenitori di Bitcoin Cash non sembrano tuttavia apprezzare il concetto di “tassa”: chi è contrario al nuovo aggiornamento si è unito a BCHN, che pianifica di finanziare lo sviluppo tramite contributi da parte della community.

Il 24 settembre, l’exchange di criptovalute CoinEx ha lanciato due future market distinti per Bitcoin ABC (BCHA) e BCHN, dimostrando come molto probabilmente assisteremo a una suddivisione della chain a novembre. L’exchange ha anche annunciato che consentirà agli utenti di convertire BCH in BCHN con un tasso di cambio 1:1 fino all’avvenimento del fork.

Discutendo con la redazione di Cointelegraph, Amaury Sechet ha sottolineato che, per sopravvivere dopo il fork, BCHN dovrà disporre permanentemente di un hash power dominante:

“BCHN accetterà blocchi provenienti da ABC, ma non viceversa. Ciò significa che avverrà un fork se BCHN avrà più hash di ABC, ma non il contrario. Se in un qualsiasi momento la chain di BCH dovesse diventare più lunga di quella di BCHN, la chain di BCHN verrebbe cancellata.”

Source link

La Commissione Europea regolamenta le criptovalute

Nasce la XRP Foundation di Ripple Ledger