in

Avviata una bizzarra class-action contro Ripple: la somma contesa? 48$!

Un uomo della Florida, Tyler Toomey, ha presentato una class action contro Ripple Labs e il CEO di Ripple Brad Garlinghouse, lamentando perdite per 48,56$

Nel novembre 2020, Toomey ha acquistato 135 token XRP a 0,724$ ciascuno, per un valore totale di 97,80$. Dopo la notizia di un’altra causa contro Ripple nel dicembre dello stesso anno, Toomey ha venduto XRP per 49,24$, subendo una perdita di quasi il 50%. Ora ha lanciato una class action che gli costerà spese legali otto volte maggiori rispetto alla perdita che sostiene di aver subito

Secondo il sito web del Middle District of Florida, dove la causa è stata presentata, il costo per la presentazione di un’azione civile è di 402$. 

Gli elementi curiosi di questa vicenda giudiziaria, però, non sono finiti qui: Toomey ha richiesto la strana cifra di 5.000.001.000. Inoltre, il magistrato che deciderà la disputa, il giudice Joel B. Toomey, condivide il suo insolito cognome.  

La citazione afferma che la class-action è per conto di Toomey (il querelante, non il magistrato), “e tutti gli altri soggetti che si trovino in una situazione simile, contro i convenuti Ripple Labs“. Quindi è possibile che la sua motivazione sia semplicemente quella di consentire ad altri investitori di intraprendere un’azione simile:

“Non bisogna dimenticare che la nuova causa #XRP è una class action, quindi ci si può aspettare che altri si uniscano all’azione. 

Penso che il tipo da 50$ sia solo clickbait. 

Inoltre: 

– il magistrato che si occupa del caso sembra essere collegato al querelante 

– vengono richiesti 5.000.001.000$”

Toomey ha anche richiesto un “decreto ingiuntivo”, a causa della quantità di XRP detenuti dai convenuti che, secondo la documentazione, “continuano a monetizzare, pur creando un rischio sostanziale per gli investitori“. 

La community di Ripple sembra piuttosto perplessa da questo caso: alcuni si sono sentiti offesi, mentre altri credono che sia uno scherzo. Un utente di Twitter ha offerto 200$ in XRP a Toomey in cambio della rinuncia all’azione. 

Jess Hynes, avvocato del New Jersey, ha suggerito che la colpa di stranezze simili sia attribuibile alla legge:

“Queste cose continueranno ad accadere, e la colpa è del Congresso e della SEC. @RepMaxineWaters ha rifiutato di fare il suo lavoro durante la scorsa legislatura. Speriamo che lo faccia questa volta.”

Ripple viene attualmente scambiato a circa 0,255$, in calo dell’1,58% rispetto a ieri: ciò potrebbe indicare che pochi investitori stanno prendendo sul serio questa causa.



Source link

pNetwork connette Binance Smart Chain con Ethereum

La Devcon, importante conferenza a tema Ethereum, è stata nuovamente posticipata