in

Attività sui social ai massimi storici accompagna un rialzo del 100% per Cardano

Sin da inizio anno, le menzioni sui social media legate a Cardano continuano a crescere. Nell’arco di questo periodo, il prezzo del token ADA è più che raddoppiato, sorpassando Bitcoin Cash (BCH) e diventando la sesta criptovaluta più grande in termini di capitalizzazione di mercato.

Una ricerca più approfondita sui dati di Twitter non è riuscita a identificare un motivo specifico della price action rialzista di ADA, ma l’analisi di The Tie mostra che di recente le menzioni legate a Cardano hanno raggiunto un massimo storico, con il prezzo che segue l’aumento.

Media a 30 giorni del volume di tweet legati a Cardano vs. prezzo. Fonte: The Tie

Neanche l’analisi delle parole chiave nei tweet legati a Cardano ha identificato il fattore determinante alla base del recente picco sui social media, ma termini come “pool,” “stake” e “staking pool” sono tra i più frequenti in gran parte delle discussioni tra membri della comunità.

In un commento privato a Cointelegraph, Joshua Frank, il fondatore di The Tie, ha spiegato che le conversazioni relative a un ponte di interoperabilità tra Cardano e IOTA iniziate il 2 gennaio sembrano corrispondere con il movimento rialzista del prezzo e un aumento relativamente grande del numero di tweet.

Questo tema si riferisce a una recente discussione avvenuta sul server Discord di Iota, in cui un utente ha chiesto al co-fondatore del progetto Dominik Schiener se la Iota Foundation fosse interessata a sviluppare un “ponte con Cardano.” Schiener ha risposto, “Sì, al 100%. Quando saremo pronti contatterò di nuovo Charles.

Frank ha sottolineato:

“24 ore dopo le prime discussioni in merito all’idea, Cardano ha registrato una crescita del 63% per quanto riguarda il volume di tweet, mentre il prezzo è aumentato del 27% vs. USD e del 25% vs. BTC, suggerendo che si è trattato di un movimento non correlato.”

Prezzo di ADA vs. volume di tweet
Prezzo di ADA vs. volume di tweet. Fonte: The Tie

Lo sviluppo entra nella fase Goguen

La tabella di marcia di Cardano indica che recentemente il progetto è passato dall’era Shelly a quella Goguen.

L’era Shelly ha portato la decentralizzazione al nucleo del network e ha consentito ai possessori di ADA di partecipare allo staking e delegare i propri token per ricevere ricompense.

Ora che il progetto è entrato nell’era Goguen, lo sviluppo è focalizzato sull’integrazione degli smart contract e sulle capacità per creare applicazioni decentralizzate, o dApp, sul network.

L’implementazione di smart contract e dApp apre un nuovo mondo di funzionalità per il network di Cardano, inclusa la possibilità di creare applicazioni DeFi.

In una recente conversazione con Cointelegraph, il fondatore di Cardano, Charles Hoskinson, ha parlato del futuro della finanza decentralizzata e di come il team ha intenzione di “assumere un ruolo guida nel settore DeFi sviluppando partnership nel continente africano.

Secondo Hoskinson, il vero potenziale della DeFi si realizzerà nei Paesi in via di sviluppo, in cui vede opportunità per acquisire 100 milioni di nuovi utenti nell’arco dei prossimi tre anni:

“Cardano è stata sviluppato con l’obiettivo di creare liquidità per i più poveri del mondo e consentire loro di acquisire e proteggere la propria ricchezza.”

Lo staking sostiene il rally di ADA

Il 1° gennaio, prima che si diffondessero le conversazioni su un ponte tra Cardano e Iota, ADA si trovava a 0,173$, con un volume di trading giornaliero pari a 1 miliardo di dollari.

Nell’arco delle ultime due settimane, il prezzo e il volume sono aumentati di oltre il 200%, con il volume di trading giornaliero attuale oltre 3 miliardi di dollari e ADA a 0,335$.

Grafico a 4 ore di ADA/USDT
Grafico a 4 ore di ADA/USDT. Fonte: TradingView

Una possibile fonte di pressione rialzista sul prezzo è il calo dell’offerta in circolazione a causa del grande numero di possessori di ADA impegnati nello staking sul network.

I dati forniti da Staking Rewards indicano che il 70% dell’offerta totale di ADA (21,84 miliardi di ADA) è dedicato allo staking sul network. Gli investitori che partecipano al meccanismo di staking guadagnano un APY del 4,28% per ogni epoca (equivalente a 5 giorni), e i pagamenti vengono distribuiti automaticamente a livello di protocollo.

Numero totale di ADA in staking
Numero totale di ADA in staking. Fonte: Staking Rewards

Attualmente ci sono 1.468 validatori attivi sul network che servono un totale di 140.130 deleganti, con la più grande pool di convalida (contenente l’1,77% dell’offerta totale di ADA) delegata da 851 indirizzi wallet unici.

Un continuo trend rialzista nel tasso di partecipazione allo staking nel corso dell’ultimo mese, come visibile nel grafico riportato sopra, potrebbe portare a un ulteriore rialzo del prezzo, mentre il numero di ADA disponibili per il trading diminuisce lentamente.

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo appartengono unicamente all’autore e non riflettono necessariamente i punti di vista di Cointelegraph.com. Ogni investimento e operazione di trading comporta dei rischi. Dovresti condurre una ricerca propria quando prendi una decisione.

Source link

Tramite una piattaforma DeFi per asset tokenizzati, un arbitraggista ha aumentato di 13 volte il suo investimento

Le città cinesi continuano a promuovere lo yuan digitale attraverso lotterie festive